Seguici sui Social

NovitàTest Drive

Audi Q8 50 TDI 286 CV – Sportiva si, ma Diesel! 

© Fornito da m3motorcube.com

Secondo le ultime dichiarazioni per Audi Q8 siamo arrivati all’ultima generazione che avrà ancora in dote i motori endotermici benzina e diesel, poi largo all’elettrico. Però è anche vero che per muovere un bisonte di SUV come la Q8, un diesel ibrido evoluto è l’abbinamento più logico ed efficace in questo momento. 

E se in futuro la richiesta sarà questa, qualche ripensamento sul fronte endotermico potrebbe essere preso in considerazione, se non altro perché con le versioni a benzina e diesel si pagano gli stipendi e con l’elettrico puro, per ora, si fanno solo proclami. Insomma, fino ad allora godiamoci ogni bullone dell’ammiraglia dei suv dei quattro anelli, compreso il suo sontuoso diesel campione in efficienza. 

Audi Q8 TDI viene proposta con due motori Diesel, 45 o 50 TDI da 231 o 286 cv, che condividono il 6 cilindri, l’architettura a V, la cubatura di 3 litri e la tecnologia mild-hybrid a 48 Volt, e per la nostra prova abbiamo optato per la variante più sportiva e potente. Quella che secondo noi, meglio si abbina con le caratteristiche tecniche e la stazza del maxi suv e può essere anche in chiave prestazionale più efficace sul fronte dei consumi e sul piacere di guida senza arrivare agli eccessi della variante ipersportiva SQ8. 

Audi Q8 50 TDI

  • 286 CV e 600 Nm 
  • Accelerazione 0-100 km/h 6,1 sec 
  • Velocità Max: 241 km/h 
  • Consumi: 8,1/8,8 l/100 km – 213/231 g/km di CO2

Sul fronte puramente estetico, per la Nuova Audi Q8, non possiamo parlare di rivoluzione ma di pochi indovinati ritocchi che hanno reso un design vincente ancora più incisivo, raffinato ed evoluto. Una delle caratteristiche più evidenti della Nuova Audi Q8 è il suo appeal muscolare e aggressivo. Il frontale presenta un single frame ampliato che conferisce alla vettura una presenza imponente su strada.

Le prese d’aria sono state notevolmente ingrandite, evidenziando ulteriormente la sua natura sportiva ed elegante. Ma l’elemento che più colpisce è la firma luminosa, con l’introduzione di proiettori a LED Audi Matrix HD con spot laser e gruppi ottici posteriori OLED. Questa tecnologia di illuminazione all’avanguardia non solo migliora la visibilità notturna ma aggiunge anche un tocco di modernità e lusso al design complessivo. I proiettori a LED Audi Matrix HD con spot laser, offrono un’illuminazione superiore e una maggiore sicurezza stradale e contribuiscono non poco a migliorare la visibilità notturna. 

La Nuova Audi Q8 non delude nemmeno sul fronte delle prestazioni. Dotata di sospensioni pneumatiche adattive sportive, trazione integrale permanente quattro e sterzo integrale, questa ammiraglia offre un’esperienza di guida dinamica e pienamente godibile anche su percorsi più guidati e piacevoli.

A dispetto delle dimensioni e del peso, curva dopo curva ne apprezziamo le doti di manovrabilità e maneggevolezza. I cerchi da 22” assieme alle sospensioni pneumatiche adattive di serie, riescono a renderla piacevole anche nel misto limitandone il rollio anche se i trasferimenti di carico rimangono sempre importanti. 

La stabilizzazione antirollio attiva e il differenziale posteriore sportivo garantiscono una tenuta di strada superba, anche nella guida dinamica ed in curva si sente la differenza. Con il controllo della dinamica di marcia Audi drive select, è possibile variare l’altezza da terra della vettura fino a 90 mm, garantendo comfort e versatilità su qualsiasi tipo di terreno. La scelta del diesel è l’alter ego più gestibile e parco nei consumi, una Q8 sicuramente meno gratificante nelle prestazioni pure ma ben più efficace per macinare chilometri, sia in ambito cittadino che nei viaggi. 

All’interno la Q8 è un vero tripudio di tecnologia, i 3 schermi tipici oramai delle Audi di alta gamma, virtual cockpit, infotaiment e climatizzazione, collaborano tra loro fornendo un’infinità di informazioni e personalizzazioni possibili ma distraendo necessariamente il guidatore dalla strada.

Insonorizzazione, poltrone e spazio a bordo assicurano il massimo comfort ad ogni passeggero, il taglio coupé dato al montante posteriore non infastidisce chi siede dietro assicurando inoltre oltre 600 litri di bagagliaio. Tutta una serie di caratteristiche che ne fanno una top class in fatto di comodità e comfort a bordo, unita alla praticità della variante diesel più economica nei consumi e nei viaggi. 

Insomma, senza scomodare la prepotenza nelle performance della SQ8, e pensando più alla sostanza, la scelta della Q8 TDI con più cavalleria sembra quella più equilibrata ed in linea con la sua stazza, e comunque, sportiva si, ma per il momento diesel tutta la vita!

LEGGI ANCHE:

Nuova Audi A3 allstreet e A3 Sportback – Classica o Crossover? 

Audi A3 Allstreet: il crossover urbano dei quattro anelli

Lascia un commento