Seguici sui Social

Test Drive

Nuova Audi A3 allstreet e A3 Sportback – Classica o Crossover? 

L‘Audi A3 è una vecchia conoscenza, apprezzata e consolidata nel tempo, tanto da diventare uno dei capisaldi della famiglia dei quattro anelli. Alle già note versioni Sportback e Sedan, ora si aggiunge la variante crossover allstreet, forse l’anello di congiunzione tra le due anime stradali. 

Più versatile, più accattivante e forse, più al passo coi tempi visto il trend del mercato che porta sempre più a suvvizzare qualsiasi segmento. D’altronde era un passaggio quasi obbligato, già visto per la piccola A1, che alla versione sportback aveva aggiunto la variante crossovizzata citycarver poi divenuta allstreet. 

Le ragioni ovviamente sono puramente commerciali, i suv ed i modelli con caratteristiche meno fuoristradistiche crossover tirano di più e quindi serve in tutti i segmenti un modello più alto da terra ed esteticamente più accattivante. In più metteteci che noi italiani, amiamo più le 5 porte col portellone come la sportback invece che le berline medie col cofano come la sedan e la A3 allstreet stile crossover ci sta tutta. 

Con questa versione la compatta premium dei 4 anelli si propone in modo diverso, con assetto rialzato di 30 mm, look all terrain, posizione di guida dominante e taratura specifica delle sospensioni. Insomma, un bel regalo per la quarta generazione della propria best seller. 

La versione più amata Sportback sfoggia un look sportivo come non mai e un’anima hi-tech: l’app store integrato in vettura e la possibilità di optare per diverse firme luminose garantiscono un elevato livello di personalizzazione. Un design ancora più muscolare: Il single frame esagonale, privo di cornice, è più ampio rispetto al precedente modello. Una caratteristica che, abbinata alle generose prese d’aria e all’incisivo paraurti, enfatizza ulteriormente il carattere dinamico della vettura. Lo spoiler anteriore sottolinea l’impronta a terra dell’auto: un effetto cui concorrono, nella zona posteriore, i gruppi ottici privi di sbalzi, il nuovo paraurti e l’estrattore ridisegnato. Quest’ultimo ispirato ai modelli RS nella variante con look S line.

La allstreet è caratterizzata dall’assetto rialzato e dal single frame ottagonale nero opaco, corredato della griglia a nido d’ape dallo sviluppo verticale più marcato rispetto ad Audi A3 Sportback. Un elemento stilistico, quest’ultimo, che avvicina Audi A3 allstreet ai modelli della gamma suv Audi Q.

Costituiscono un’esclusiva della crossover compatta le tre scanalature in corrispondenza dello spoiler anteriore e dell’estrattore, dalla vocazione off-road, così come le minigonne e le finiture a contrasto nella zona inferiore delle portiere, mentre completano il pacchetto estetico i loghi neri. Di serie troviamo i cerchi in lega da 17 pollici sin dal primo livello di allestimento anziché le ruote da 16 pollici di primo equipaggiamento per le versioni d’ingresso di Audi A3 Sportback.

A richiesta sono proposti cerchi da 18 e 19 pollici. A ulteriore rafforzamento della personalità dei modelli sono disponibili elementi estetici in carbonio come lo spoiler posteriore e le calotte dei retrovisori laterali. Per la allstreet abbiamo le tipiche barre portaoggetti sul tetto. Analogamente ad Audi A3 Sportback, Audi A3 allstreet può contare su di una capacità di carico di 380/1.200 litri.

Prezzo A3 Sportback: da 30.400 €.

Prezzo A3 allstreet: da 39.500 €.

A bordo la parola chiave è digitalizzazione, ampio display da 10 pollici per l’infotainment e introduzione di Audi Virtual Cockpit sono le novità più importanti, e non manca la piastra per la ricarica induttiva per gli smartphone e 4 porte di ricarica USB-C collocate due nella console centrale e due nella parte posteriore. In optional si può avere l’MMI navigation plus con inclusa Amazon Alexa.

Sul fronte motori, rapido passo indietro sul diesel che rimane in listino insieme ad un benzina mild-hybrid ed alla versione S3 da ben 333 CV associata alla trazione integrale quattro. Più avanti, verranno affiancate dalle varianti plug-in hybrid. Tutte le motorizzazioni hanno cambio automatico a doppia frizione a 7 marce, con l’opzione di un manuale a 6 marce per la variante benzina. 

  • Motori 4 cilindri turbo 
  • 2.0 TDI da 150 CV e 1.5 TFSI da 150 CV con tecnologia mild-hybrid a 48 Volt
  • Cambio automatico a doppia frizione S tronic a 7 rapporti

Su strada, la dinamica di guida gratificante e sicura della Sportback, si mixa e completa nella versatilità della allstreet che non rinuncia anche a leggeri tratti in offroad. Le differenze sono minime, in gioco entra il fattore estetico e la tipologia di percorsi quotidiani, se il vostro è più stradale basta la Sportback, se prevedete un approccio più country quei 3mila euro in più per la allstreet, a pari allestimento, sono ben spesi. 

LEGGI ANCHE:

Audi A3 Allstreet: il crossover urbano dei quattro anelli

Audi S3 Sportback e Sedan – La nuova S3 ha messo le ali!

Lascia un commento