Seguici sui Social

CuriositàHybrid ElectricNovità

Nissan Townstar Karaok-e, il furgoncino per cantare

© m3motorcube.com

Nissan Townstar Karaok-e è il concept di  veicolo commerciale compatto 100% elettrico progettato per trasformare gli spostamenti in città in un’esperienza di puro divertimento.

Basato sul Townstar Evalia, Karaok-e è  un veicolo commerciale unico nel suo genere che porta il karaoke su 4 ruote e dimostra la versatilità della gamma Townstar.

Si tratta di un Townstar Evalia modificato, con una batteria da 45 kWh e un’autonomia totale di 301 km, dotato di un sistema di karaoke integrato per offrire un’esperienza divertente e originale. Nissan Townstar Karaok-e rompe gli schemi, poiché garantisce efficienza elettrica ed eleganza, ma con design e dotazioni tecnologiche concepite per restituire comfort e divertimento.

È noto che il canto e la musica riducono lo stress, aumentano i livelli di dopamina e producono endorfine, per questo Karaok-e aiuta ad affrontare la routine quotidiana con maggiore slancio e buon umore.

Interni rinnovati per cantare in compagnia

Gli spazi all’interno di Townstar Evalia sono stati riorganizzati per poter ospitare un display da 32″ rivolto verso gli occupanti dei sedili posteriori e un impianto audio con un potente subwoofer.

Attraverso app di condivisione istantanea, gli aspiranti cantanti possono accedere a un ampio repertorio di canzoni in diverse lingue, personalizzare intro, brani, design dell’interfaccia, e registrare tramite GoPro le proprie performance da condividere poi con amici e parenti sulla piattaforma social preferita.

Per rendere ancora più coinvolgente l’esperienza, l’illuminazione degli interni e del tetto è sincronizzata con il ritmo della musica, aumentandone l’immersività.

Anche gli esterni sono stati adattati allo spirito creativo del Townstar Karaok-e. Grazie ad un design Colourflow, la carrozzeria cambia colore al variare dell’angolo di visuale. Dal vivace viola ai più rilassanti blu e verde, il rivestimento multicolore non passa inosservato.

Lascia un commento