venerdì, Giugno 2, 2023
EventiNewsTest Drive

Ferrari 499P – Come nasce una Hypercar

Ferraru 499P

Sono passati 50 anni ma la nuova Hypercar è nata ed è pronta al ritorno nella classe d’eccellenza del World Endurance Championship.

Per dare vita a questa nuova sfida è stato necessario il lavoro di oltre 30 ingegneri con strumenti all’avanguardia, proprio come la 499P.

Un processo che è iniziato al simulatore, coadiuvato da un lavoro al banco prova, per sviluppare al meglio il propulsore ibrido da 800 Volt all’interno di una configurazione a quattro ruote motrici, ed offrire cosi una dinamica già degna di nota una volta iniziata la fase di lavoro in pista, o almeno cosí dovrebbe essere, perché una delle parti più difficili riguarda proprio far combaciare il lavoro virtuale nel mondo reale,  

Il lavoro di messa a punto ha richiesto dei test su più tracciati, per collaudare al meglio le diverse parti, e ricreare gli scenari ipotizzati durante le simulazioni. Qui escono fuori le criticità delle singole componenti, che gli ingegneri di Maranello hanno categorizzato per priorità e risolto, fornendo una base al lavoro di messa a punto continua che richiederà il campionato endurance.

Un viaggio per l’Europa con oltre 9 tracciati che hanno visto i giri dei collaudatori Ferrari, arrivando a percorrere oltre 24.000 km su pista, questo perché, trattandosi di una vettura nata per competere sull’endurance, ogni kilometro in più è un’opportunità per mettere alla prova la resistenza ed affidabilità delle componenti, nonché l’integrazione nel lungo periodo.

Varie criticità sono infatti scaturite in particolare dalla sinergia del sistema ibrido ed il sistema di trazione integrale.

Per quest’ultimi, come tutte le altre componenti del progetto 499P non smetteranno mai di essere messi alla prova e migliorati chilometro dopo chilometro, perché il campionato mondiale Endurance non accetta disattenzioni.

Lascia un commento