Seguici sui Social

NovitàSport

Formula E Driving Force: il nuovo programma di educazione

© Fornito da m3motorcube.com

La Formula E nella giornata di ieri ha presentato Driving Force, un nuovo programma di educazione alla sostenibilità per bambini di età compresa tra gli 8 e i 12 anni, per contribuire a migliorare l’apprendimento e la responsabilizzazione sulle questioni ambientali e sociali. Il programma si basa sui criteri di sostenibilità  del primo sport a zero emissioni di carbonio al mondo.

Formula E, il programma Driving Force

Pensato per le comunità locali delle città ospitanti, il nuovo programma prevede quattro moduli distinti su temi chiave della sostenibilità, tra cui l’inquinamento atmosferico, le energie rinnovabili, l’economia circolare e la diversità, l’equità e l’inclusione. In futuro saranno sviluppati ulteriori moduli.

Formula E Tokyo

© Fornito da m3motorcube.com

Sensibilizzare i più piccoli sulle tematiche ambientali e aiutarli a una generazione responsabile e sostenibile. Questi sono gli obiettivi del nuovo progetto di Formula E, che metterà a disposizione contenuti online per bambini e insegnanti, integrandoli con laboratori e attività in presenza nelle città che ospitano il Campionato.

La mission di Driving Force è quella di invertire l’attuale trend di crescente ansia ecologica: i bambini, infatti, sono i futuri artefici del cambiamento. Il progetto consente infatti di fornire loro le basi e le conoscenze necessarie fin dalla più tenera età, alimentando così una generazione consapevole e con la voglia apportare un cambiamento. Questa iniziativa si inserisce nel nuovo programma Better Futures Fund, annunciato nel maggio 2024 da Formula E. Il fondo è stato creato per sostenere le cause e le comunità locali all’interno di ciascuna delle città ospitanti in modo da fornire un impatto più diretto e positivo sulle popolazioni in cui si svolgono le gare.

Le parole di Julia Pallé

Julia Pallé, vicepresidente della sostenibilità della Formula E, ha dichiarato: “Driving Force è un’altra iniziativa leader del settore della Formula E, progettata per educare, influenzare e responsabilizzare positivamente i bambini delle comunità in cui gareggiamo. Il beneficio è duplice: stiamo dando ai più giovani le basi dell’educazione e della gestione della sostenibilità, consentendo alla società  e agli ambienti naturali di prosperare per i prossimi decenni. Solo curando ed educando le generazioni future possiamo garantire che si prendano cura del pianeta e degli altri“. 

LEGGI ANCHE:

Porsche in Formula E fino al 2030: rinnovo per l’era GEN4

DS Automobiles in Formula E: arriva il primo E-Prix di Shanghai

Lascia un commento