Seguici sui Social

CuriositàEventi

Senna Sempre. La livrea McLaren che celebra il leggendario Ayrton

Un omaggio al mito di Ayrton Senna con livree speciali ispirate alla sua eredità. E’ l’iniziativa di McLaren sulle vetture di F1 MCL38 per il prossimo GP di Monaco.

L’esclusiva livrea Senna Sempre è uno straordinario tributo al leggendario pilota di Formula 1 Ayrton Senna, che ha corso per la McLaren tra il 1988 e il 1993, vincendo tre Campionati del mondo di Formula 1, con una grafica evocativa creata da McLaren Special Operations (MSO) su una McLaren Senna di pre-produzione proveniente dalla collezione storica della McLaren.

La McLaren festeggia i 30 anni dell’incredibile eredità sportiva di Ayrton Senna con un tributo potente ed emotivo che rappresenta visivamente la sua forte personalità e visione della vita, i suoi tre titoli mondiali di Formula 1 e le cinque vittorie nel Gran Premio di Monaco con la McLaren.

Senna Sempre livrea McLaren
@M3motorcube

Parallelamente a una livrea unica per le vetture MCL38 di Formula 1 che saranno guidate da Lando Norris e Oscar Piastri al Gran Premio di Monaco 2024, McLaren Automotive celebra il talento di Ayrton Senna, i successi nelle corse e altro ancora con la livrea Senna Sempre; un tributo unico ad Ayrton, dipinto a mano, che caratterizza una McLaren Senna di pre-produzione della collezione storica McLaren.

La livrea Senna Sempre è stata creata come parte della collaborazione di McLaren con l’Ayrton Senna Institute. Questa, mette in mostra non solo l’impareggiabile maestria nella verniciatura e l’abilità artigianale che McLaren Automotive è in grado di offrire attraverso McLaren Special Operations (MSO), ma anche una grafica caratteristica che onora la carriera in Formula 1 di Ayrton Senna, la sua tenace ricerca della perfezione, la sua nazionalità brasiliana e la storia delle corse McLaren – anche sulle strade di Monaco – attraverso colori di vernice brillanti e audaci e trattamenti interni su misura.

Senna Sempre livrea McLaren
@M3motorcube

Ispirata all’eredità e alla filosofia di Ayrton Senna, la McLaren Senna porta sia il nome del leggendario pilota e campione di Formula 1 sia il logo Senna “Doppia S” accanto allo stemma McLaren. La Doppia S è presente anche nella particolare verniciatura, come uno dei tanti tributi visivi ad Ayrton Senna che si allineano con i dettagli della vettura di Formula 1 MCL38; il logo è visibile sul pannello blu che collega le prese d’aria alloggiate all’interno del guscio anteriore, che completa la scritta Senna sull’alettone posteriore verde brillante.

Le vernici selezionate per la livrea Senna Sempre specchiano i colori della bandiera brasiliana, con toni luminosi di giallo, verde e blu riuniti grazie ad una tecnica di lavaggio recentemente sviluppata da MSO. Questa tecnica consente alle vernici di fondersi tra loro senza creare colori aggiuntivi, evocando al contempo la velocità e il movimento di una bandiera sventolante. Questo effetto viene applicato anche allo stemma McLaren sul muso della vettura.

Le linee di demarcazione verdi e bianche che corrono attorno alla parte centrale dell’auto e le prese d’aria alla base del parabrezza si ispirano direttamente ai dettagli dell’iconico casco da gara di Ayrton Senna.

Sui pannelli che coprono le grandi prese d’aria sulla fiancata della vettura, i tecnici della MSO hanno creato due distinte rappresentazioni di Ayrton Senna. Applicato a mano e con un’eccezionale attenzione ai dettagli, l’effetto matrice di punti prende vita da lontano, raffigurandolo in pista e fuori.

@M3motorcube

 In contrasto con le finiture in vernice lucida e brillante, i pannelli in fibra di carbonio a vista con finitura satinata sono presenti all’esterno e all’interno dell’auto. All’interno, questi pannelli sono abbinati a rivestimenti in Alcantara gialla su misura con perforazioni verdi e a un indicatore bianco a ore 12 sul volante della vettura. Le soglie delle portiere rivestite in Alcantara nera sono decorate con la firma di Ayrton Senna e con una citazione che spiega la sua etica e filosofia: “Non ho idoli. Ammiro il lavoro, la dedizione e la competenza”.

Lascia un commento