Seguici sui Social

mercoledì, Aprile 24, 2024
NovitàTest Drive

Ford Puma – Hi-tech Revolution

Cambio tutto ma non si vede. Eh si, perché Ford ha pensato di metter mano al suo suv compatto Puma, senza stravolgerne più del dovuto le sembianze.

Stile vincente non si cambia, a parte qualche ritocco estetico e l’introduzione dei fari con tecnologia Matrix a led adattivo, che mettono in evidenza il nuovo frontale e grazie al sistema Predictive Dynamic Bend Light modificano il fascio di luce seguendo l’interno delle curve.

Fuori noma a bordo aveva senz’altro bisogno di una profonda rivoluzione tecnologia. Nella nuova plancia spicca lo schermo da 12 pollici, tutto touch-screen con connettività 5G. Dalla sorella Kuga eredita il sistema integrato Sync4, molto più efficace e veloce rispetto alprecedente Sync3.

Una potenza di calcolo raddoppiata e la comodità di avere l’assistente vocale Alexa a disposizione. I sistemi Apple e Android diventano wireless e Il display della strumentazione si ingrandisce proponendo grafiche più evolute e un’infinità d’informazioni utili.

E visto che ci siamo, perché non confermare e migliorare anche le motorizzazioni, tutte mild hybrid e con il mille turbo benzina come unica opzione declinata in 3 livelli di potenza,125, 155 e 170 cavalli per la versione sportiva ST.

Oltre al cambio manuale a 6 marce, è disponibile anche l’automatico Powershift a 7 rapporti. Non mancherà anche la versione completamente elettrica chiamata Gen-E, che darà vita alla nuova generazione Puma.

Sono disponibili 4 allestimenti riconoscibili per le diverse mascherine: Titanium, ST-Line, ST-Line X ed ST.

Buone nuove anche per quel che riguarda i sistemi di assistenza alla guida (ADAS), con l’introduzione dell’Intelligent Adaptive Cruise Control con funzione di Stop & Go nel traffico e la comoda ed utile telecamera a 360 gradi per aiutarci nei parcheggi. Il cruise control adattivo lavora insieme al posizionamento dell’auto al centro della corsia, oltre a gestire le fasi di fermata e ripartenza.

In più, nell’avvicinarsi a curve, uscite o ingressi autostradali, rotonde, l’elettronica adegua la velocità in base alla tipologia di percorso. Insomma tutto nuovo ma anche qualche punto fermo, come la comodità del bagagliaio da 450 litri che sfrutta la profondità del doppiofondo per assicurare un MegaBox di carico che non ha eguali per la categoria.

Insomma, una Puma che affina i pregi di versatilità e comfort migliorando un comparto hi-tech che viene completato con sistemi da segmento superiore. Il tutto accompagnato dalla solita dinamica di guida gratificante, che abbina la fluidità di marcia del mille 3 cilindri allapossibilità di scegliere la potenza più adatta alle nostre esigenze.

LEGGI ANCHE:

MotorCube – Anno 2024 – Puntata 640 – Speciale Nuova Ford Puma

Nuova Ford Puma. Generazione hi-tech

Lascia un commento