Seguici sui Social

sabato, Luglio 13, 2024
NovitàTest Drive

Nuova Renault Rafale – Click Boom, che Prezzi! 

© Fornito da m3motorcube.com

Click, boom-boom-boom…Ve lo ricordate no? È uno dei tormentoni dell’ultimo festival di Sanremo, quello che fa: “Corro da te sopra la mia vroom-vroom-vroom”… insomma, vedo la nuova Renault Rafale e nel retrocranio mi scatta il jingle, “boom-boom-boom”, “vroom-vroom-vroom” e riappare il malessere da “perculazio” elettrica, che viene affiancata ad un suvvone coupé con velleità premium, ma senza il diesel e con prezzi che salgono a livelli da top class. E qui scatta l’applauso! 

Eh si, perché associare tutti i trend di moda in un unico esemplare, è davvero un fine gioco di marketing per alzare i margini di guadagno anche al di sopra della soglia della tolleranza. Se non fosse, che la protagonista Rafale, di sicuro bell’aspetto, sfoggia si delle forme accattivanti, è si un grande e grosso SUV elettrificato, ma non fa parte dei Top Brand pur avendo un prezzo boom! 

Circa 50mila euro per la versione Renault Esprit Alpine, quella meglio accessoriata, ma senza tutti gli optionals del caso, sembrano un tantino esagerati, ed oltretutto, con una scelta motorizzazioni davvero limitata con solo ibridi a benzina disponibili, un full hybrid da subito e un plug-in hybrid a breve, e senza una variante diesel ibrida, che sarebbe stata la più adatta vista la massa della Rafale. 

Prezzi della nuova Renault Rafale 2024

La Renault Rafale è disponibile, al momento, in due versioni:

  • Techno ed Esprit Alpine, che hanno un prezzo rispettivamente di 43.700 e 48.200 euro.
AllestimentoClassePOTENZA (CV)Emissioni (CO2)CONSUMI PREZZO (€)
TECHNO e-tech full hybrid 200Euro 6e200105-1134,7-5,0 (L/100 LM)43.700,00
ESPRIT ALPINE e-tech full hybrid 200Euro 6e200105-1134,7-5,0 (L/100 LM)48.200,00

Scelte commerciali a dir poco discutibili per chi desidera affacciarsi al mondo premium, con i brand di riferimento come Mercedes, BMW ed Audi che hanno a disposizione motori diesel ibridi evoluti, ai quali per ora non rinunciano nei segmenti di gamma più importanti, ed anzi, ne fanno un vanto in termini di efficienza tecnologica.

Ma tant’è, la Rafale è si la nuova ammiraglia dei SUV Renault, ma Renault deve ancora farci capire come intende affacciarsi al tavolo dei grandi, senza averne il blasone attuale, né il valore residuo nel tempo (a parità di prezzo e segmento un usato BMW o Mercedes varranno di più dopo 3/5 anni, che è il tempo medio di uso vettura), e principalmente, senza giocare ad armi pari in termini di versioni ed offerta commerciale, vedi i motori. 

Insomma, mi rimane sempre fisso nel retrocranio quel malessere o insoddisfazione ogni volta che vedo queste prove tecniche di trasformazione da brand popolari a marchi d’elite con prodotti ben confezionati nel design e carichi di accessori. Sia per la parte economica, che si gonfia, sia per l’elettrificazione che stanno facendo pagare a tutti noi… 

Come è fatta 

Renault Rafale è realizzata sulla stessa piattaforma condivisa dalla Austral e dalla Espace. Lo stile ricalca l’ultimo trend della famiglia SUV Renault, con dimensioni importanti e linee muscolose impreziosite dalla carrozzeria coupé.

Un bel passo in avanti estetico, rispetto all’altro SUV coupè Arkana che non ha mai del tutto convinto per stile, e forse, anche per il nome poco indovinato per noi italiani. Per dimensioni, è lunga 4,71 metri, larga 1,86 e alta 1,61, si pone al confine tra segmento C e D, e pur avendo una carrozzeria da coupé, mantiene un’ottima capacità di carico nel bagagliaio con i suoi 627 litri a disposizione.

Versione full hybrid E-Tech da 200 CV.

  • Consumo medio dichiarato: 4,7 l/100 km
  • Autonomia dichiarata: 1.000 Km

La nuova Renault Rafale è disponibile con la sola motorizzazione full hybrid E-Tech da 200 CV con cambio Multimode e sistema Multi-Sense a richiesta, disponibile con allestimento base Techno o più completo e sportivo Esprit Alpine. Il powertrain è composto da un motore 1.2 turbo benzina da 130 CV e da due motori elettrici. Per alzare le performance è in arrivo anche la variante plug-in hybrid da 300 CV e trazione integrale, che abbina un secondo motore elettrico al retrotreno. 

Su strada, la dinamica di guida è assecondata dal sistema 4Control Advanced con asse posteriore sterzante, che riduce fino a 10,4 metri il diametro di sterzata e lavora insieme a molle, ammortizzatori, barre antirollio e pneumatici specifici. Un rapporto di sterzo più diretto, aiuta a migliorare maneggevolezza e prontezza nei cambi di direzione.

Allestimenti 

La versione entry-level Techno prevede di serie i cerchi in lega da 20”, il climatizzatore automatico bizona, l’infotainment Open RLink (basato su Android) con schermo da 12” e connettività con gli smartphone (wireless per Apple, via cavo per Android), fari anteriori a Led, cruise control adattivo, assistente al mantenimento di corsia, telecamera posteriore e sensori perimetrali. Quella più sportiva Esprit Alpine si riconosce per la griglia anteriore blu, sedili sportivi riscaldabili, pedaliera in alluminio, volante sportivo con impunture blu, bianche e rosse e finitura in Alcantara, ruote posteriori sterzanti, monitoraggio dell’angolo cieco, frenata automatica in retromarcia e portellone ad apertura elettrica. 

Accessori Optional 

Fanno parte della lista degli optionals a richiesta, alcune tonalità per la carrozzeria come il Blu Deepsky e il Grigio Scisto a 850 euro e il Bianco satinato a 1.800 euro.

Il tetto panoramico Solarbay ha un sovrapprezzo di 1.500 euro e si avvale della tecnologia a polimeri per trasformarsi da scuro a trasparente tramite un apposito pulsante. Per chi desidera un impianto stereo a prova di concerto, per Rafale è stato scelto un impianto audio Harman Kardon. I fari a Led e l’head-up display sono disponibili solo per la versione Esprit Alpine, rispettivamente a 1.300 e 700 euro.

In conclusione, a parte il blasonato nome di derivazione aeronautica e l’indovinato design, non sappiamo davvero se il gioco, su prezzo e raffica di accessori, valga davvero la candela rimanendo poi tra qualche anno col cerino in mano…

LEGGI ANCHE:

Nuova Renault R5 2024: Una City Car a caro prezzo

Nuova Renault Captur 2024: E io pago!

Renault Scenic E-Tech Electric – Autonomia record, ma occhio al prezzo!

Lascia un commento