Seguici sui Social

NovitàTest Drive

Alfa Romeo Stelvio Veloce 2.2 diesel 210 CV – Scelta Vincente! 

© Fornito da m3motorcube.com

Quando su un’Alfa Romeo capeggia il nome Veloce, entriamo nel magico mondo delle versioni di pregio del Biscione. Quelle che hanno fatto la storia del marchio come l’iconica Giulia GT Veloce, manifesto dei favolosi anni 60. 

A bordo della Stelvio Veloce si respira un’aria sportiva, non per niente il suv del Biscione ci ha abituato ad avere al suo arco frecce ben appuntite come la Quadrifoglio col suo V6 da 510 CV o la variante 2.0 turbo benzina da 280 CV, ma anche l’alternativa diesel non da sottovalutare col suo 2.2 turbodiesel da 210 CV. Che poi, a dirla tutta, è senza dubbio la scelta più equilibrata e razionale per le caratteristiche della Stelvio. La potenza basta ed avanza per tirare fuori la dinamicità di un Suv che non fa rimpiangere una berlina sia per piacere di guida che assetto. 

La ripartizione ottimale dei pesi, unita al cambio automatico a 8 marce ed alla trazione integrale Q4 a controllo elettronico garantisce un comportamento preciso e diretto mascherando la sua altezza. La soluzione ideale per chi cerca l’emozione di un’Alfa Romeo nella praticità di un Suv e con consumi senz’altro più bassi.

Insomma, senza arrivare agli eccessi della Quadrifoglio si rimane sempre nell’ambito della sportività Alfa ma alla portata di tutti, un po’ come recitava il claim pubblicitario della GT 1300 junior dell’epoca “una vittoria al giorno, con una vettura per tutti i giorni”, che incarna alla perfezione lo spirito della Stelvio Veloce dal cuore diesel.

Questa della nostra prova è un po’ meno esagerata della variante a benzina, ma maledettamente più versatile, divertente e fruibile su strada per l’uso quotidiano, e perché no, con consumi senz’altro più umani, che a velocità autostradale si attestano intorno ai 20 km/l e ci ripagano con gli interessi in viaggio. 

D’altronde oltre 200 CV sono sufficienti per chiamarsi Veloce. E un Alfa Romeo che si rispetti non può prescindere dal piacere di guida sia una berlina, un coupé o un SUV come nel nostro caso.

Come si riconosce la Stelvio Veloce? Se ce l’abbiamo alle spalle, dai fari 3+3 full led matrix adattivi e la mascherina iconica, ed un secondo dopo gli staremo in coda ad ammirare i due terminali di scarico bruniti. Passaruota larghi e muscoli ben in evidenza, sono i tratti distintivi se ci sfreccia accanto, compresi i cerchi da 20pollici col tipico disegno Alfa. 

Stelvio Veloce 2.2 Turbo diesel 154KW (210CV) AT8 Q4.

  • Prezzo: 66.450 €.
  • Prezzo promo: 57.287 €.

A bordo, ci accoglie il quadro strumenti digitale con impostazione a cannocchiale che rimane un must per tutti gli alfisti. E poco importa che non è oversize come impone l’ultimo trend stilistico, quello che serve in fatto di digitalizzazione è presente e ben collocato per essere visibile ed a portata di mano. 

Insomma, anche chi sale su un Alfa Romeo ha ben presente le differenze con una qualunque altra concorrente premium, questione di stile italiano e di storia, e nessun’altra può fregiarsi del nome Veloce… In più, la scelta del diesel, sembra la soluzione ideale per chi cerca l’emozione di un’Alfa nella praticità di una Stelvio.

LEGGI ANCHE:

Nuova Alfa Romeo ex-Milano in Junior: chi sbaglia paga!

Alfa Romeo Milano sceglie Alcantara: la novità

Lascia un commento