Seguici sui Social

CuriositàHybrid ElectricNovità

Nuova Renault R5 2024: Una City Car a caro prezzo

©m3motorcube.com

Una Losanga non si trasforma per magia in una Stella, una Stella non si cambia così facilmente in Losanga e comunque il passo da Losanga a Stella non è così breve o così scontato… Eh si, perché l’equazione “ti creo una nuova identità elettrica e ti imbottisco di accessori più o meno utili”, compreso un porta baguette, su un’utilitaria dal nome glorioso come la Renault 5, ma che comunque era ed è catalogata come auto popolare al pari della Renault 4, non la trasforma per magia in premium, prezzi compresi.

Per trasformare un marchio da generalista a premium, non basta la bacchetta magica, occorrono tempo, tanto denaro – chiedere a Volkswagen quanti fantastiliardi e tempo ha speso per trasformare l’auto degli impiegati tedeschi con i quattro anelli, in quella Audi che tutti conosciamo oggi!– ed una certa dose di fortuna che alla fine fa sempre la differenza. Ma poi, a pensarci bene, proprio Renault lo ha già un marchio premium, si chiama Alpine, basterebbe investire su nuovi modelli invece di relegarlo ad un allestimento speciale, Esprit Alpine, per cercare di alzare i prezzi su versioni normali by Renault.

D’altronde, operazioni del genere sono state già fatte con successo su brand storici come Abarth o giovani ed emergenti come Cupra, che sta pagando gli stipendi a Seat grazie alla sua Formentor. Non vi sto a dire chi è stato ad inventarsi i fenomeni commerciali Abarth e Cupra, indovinatelo da soli, vi do un aiutino, il papà dei progetti è lo stesso che ha in mano oggi le sorti di Renault… Insomma, la “Fratellanza” dei marchi generalisti europei e non, sembra sempre più proiettata nel farci credere che basta alzare l’asticella della qualità per alzare i prezzi su prodotti normali, e proprio perché normali, fatti per gente normale, che vorrebbe unicamente pagare il giusto per avere una Renault 5 o una Scenic o una Captur.

Anche perché, se non è gente normale, si va giustamente a comprare allo stesso prezzo di una losanga by Renault, la stella by Mercedes, l’elica by BMW o i quattro anelli by Audi. Perché quando vai al bar sono auto che fanno status, e gli amici sghignazzando non ti chiederanno “ma quanto l’hai pagata sta Renault”? Così, quando torni a casa sei felice per non aver comprato una Renault Scenic 2024 a 50.000 euro.

Tornando alla nostra protagonista, la Citycar Vintage 100% elettrica Renault 5, si porta a casa a partire da 25.000 euro fino a 35.000 euro, perché la storia ha un costo, e certe volte la paghiamo a caro prezzo. Quindi, ricapitolando, abbiamo una city car dal glorioso passato e dal look vintage, ma dal cuore 100% elettrico, che non è più l’auto di tutti e per tutti i francesi e non, ma solo per pochi fortunati o, per tutti coloro a cui fa piacere pagare un’utilitaria by Renault ad un costo da SUV quasi premium, e con l’utilissimo porta baguette non incluso nel prezzo, ovviamente… ed a me continua a persistere quel malessere al retrocranio da “perculazio” elettrica che proprio non accenna a diminuire…

Una City Car, quindi un’utilitaria del popolo che dovrebbe avere un costo inferiore ai 15.000 euro per permettere a tutti di poterla acquistare, mi viene proposta al doppio perché è elettrica? E ritorna in mio aiuto la napoletanità del mitico Totò: “Ma mi faccia il piacere!” Un’utilitaria elettrica a questo prezzo anche no, grazie…

Design e tecnologia e propulsione

La Renault 5 E-Tech Electric 2024 quindi rivive l’icona del passato con un tocco di modernità, rispecchiando uno stile unico ed emozionale che cattura sicuramente l’attenzione. Il suo design si ispira al concetto di “retro-futurismo”, con colori vivaci, fari giocosi e dettagli distintivi che richiamano l’originale. All’interno, l’attenzione al conducente è evidente con un ampio touchscreen da 10,1’’, accompagnato da una sequenza di benvenuto grafica e sonora curata con attenzione, rendendo l’esperienza di guida coinvolgente e intuitiva.

La piattaforma AmpR Small, su cui è basata, rappresenta un’innovazione significativa nel panorama automobilistico europeo, offrendo un’esperienza di guida agile e confortevole sia in città che fuori, con un’autonomia fino a 400 km WLTP.

Il motore sincrono a rotore avvolto di Renault 5 E-Tech Electric è disponibile con tre livelli di potenza: 110, 90 e 70 kW.

La connettività avanzata e l’introduzione dell’avatar Reno testimoniano l’impegno di Renault nell’offrire tecnologie a valore umano aggiunto, anche se rischiano di aggiungere confusione anziché semplificare l’esperienza di guida. La sicurezza non è trascurata, con dispositivi di assistenza alla guida e tecnologie innovative per garantire la massima protezione degli occupanti.

La Renault 5 E-Tech Electric sarà prodotta in Francia con materiali riciclati e provenienti dall’economia circolare, dimostrando l’impegno del Gruppo Renault verso una produzione responsabile e sostenibile ma altresì costosa e sicuramente non accessibile a tutti.

Nuova renault R5 2024
©m3motorcube.com

Caratteristiche tecniche del modello top gamma

  • Motore: elettrico – Potenza: 110 kW/150 CV – Coppia: 245 Nm
  • Accelerazione 0-100 km/h 8s
  • Velocità massima 150 km/h
  • Batteria 52 kWh – Ricarica: AC 11 kW, DC 80 kw o DC 100 kW
  • Autonomia dichiarata (WLTP): 400 km
  • Lunghezza: 3,92 metri
  • Larghezza: 1,77 metri
  • Altezza: 1,5 metri
  • Passo: 2.54 metri
  • Capacità bagagliaio 326 litri
  • Cerchi in lega 18″ con pneumatici 195/55

I prezzi della nuova Renault 5 E-Tech Electric 2024

I prezzi per la nuova Renault 5 E-Tech Electric 2024 partono da circa 25.000 € per l’entry level da 70kW ai circa 35.000 € per la versione Top Gamma R5 da 110kW/150CV.

Guarda la galleria foto della nuova Renault R5 2024

Leggi anche:

Nuova Renault Captur 2024: E io pago!

Nuova Dacia Duster Extreme 2024: tanta roba!

Lo sapevi…

Qual’è l’auto più brutta di tutti i tempi?

Quali sono i 10 accessori per auto più iconici di sempre?

Lascia un commento