Seguici sui Social

giovedì, Giugno 20, 2024
NovitàTest Drive

Jeep Avenger e-Hybrid 48 Volt – Meno peso, meno consumi

L’elettrico non piace e costa troppo? E allora semplifichiamo l’elettrificazione con una scelta più economica e più democratica per tutti. Ecco la nuovissima Jeep Avenger e-Hybrid che cala l’asso pigliatutto col motore mild-hybrid a 48 Volt.

Una terza via che dovrebbe metter d’accordo tutti, perché non è l’odiato elettrico che ci stressa troppo per le ricariche, non è l’ibrido alla spina che è scomodo con tutti quei cavi nel bagagliaio e non è il troppo convenzionale termico.

La nuova Jeep Avenger e-Hybrid combina elettrificazione e cambio automatico, in un mix all’insegna della massima efficienza. Il risultato è una guida dinamica e fluida che abbina la velocità del cambio automatico a doppia frizione a 6 rapporti con il motore elettrico integrato.

Il tutto accompagnato da un SUV compatto a suo agio sia nel traffico sia nell’outdoor. In città emergono economicità e praticità di utilizzo, sfruttando appieno le qualità del motore ibrido, dal recupero dell’energia alla trazione elettrica. Nel fuoristrada, invece, si manifestano le caratteristiche tipiche di una Jeep, andando a giocare con le modalità più adatte al nostro percorso si possono superare ostacoli di non poco conto ma senza esagerare perché non è una Wrangler ovviamente.

Il cuore ibrido è un powertrain basato su un sistema mild-hybrid a 48 Volt, che combina un motore termico da 100 CV con un motorino elettrico da 21 kW integrato in un cambio automatico a doppia frizione a 6 rapporti e a un generatore di avviamento a 48 Volt. La batteria agli ioni di litio da 0,9 kWh è alloggiata sotto il sedile del guidatore, senza alcuna riduzione dello spazio nell’abitacolo, che rimane identico a quello della Jeep Avenger a benzina.

L’intero sistema ibrido a 48 Volt pesa solo 60 kg in più rispetto a un cambio automatico tradizionale. In questo modo il peso totale della nuova Jeep Avenger e-Hybrid è di soli 1.280 kg.

Quindi meno peso, meno consumi e, grazie al sistema di frenata rigenerativa, si immagazzina energia da rilasciare quando serve nel funzionamento in ibrido.

Inoltre, il cambio automatico elettrificato integrato nel powertrain ibrido a 48 Volt riduce il consumo di carburante anche del 20% rispetto a un cambio automatico tradizionale. E poi, nel complesso, il sistema ibrido a 48 Volt assicura una riduzione dei consumi del 13% rispetto al motore termico, e se consideriamo solo la guida in città, la riduzione può raggiungere il 28% nel ciclo urbano, con un consumo netto di carburante che può superare i 20 km/litro in media.

Caratteristiche off-road:

  • Altezza da terra: oltre 200 mm.
  • Angolo di attacco di 20°.
  • Angolo di dosso di 20°.
  • Angolo di uscita di 34°.

Per assecondare al meglio la guida in città e fuori, abbiamo a disposizione 6 modalità di guida, 3 per la guida on road (Normal-Eco-Sport) e 3 per l’offroad (Sand-Mud-Snow). Non mancano poi, i principali sistemi di sicurezza alla guida come la frenata autonoma di emergenza, il riconoscimento dei segnali stradali, il mantenimento della corsia e la guida assistita.

Inoltre, l’Hill Descent Control riduce il rischio di sbandamento e perdita di controllo dell’auto su pendii ripidi e difficili. Jeep Avenger e-Hybrid è disponibile in tre versioni: Longitude, Altitude e Summit.

A bordo, si riconoscono per la ricchezza o meno dei sistemi digitali, da un display da 7 pollici si passa ad un quadro strumenti completamente digitale da oltre 10 pollici.

I prezzi partono da 26.000 €, con finanziamento e rata mensile di 159 € per 3 anni e un anticipo di 6.500 €.

L’allestimento Summit rappresenta il massimo della gamma, offrendo contenuti, stile e dotazioni di alto livello. Gli esterni sono caratterizzati dai cerchi in lega da 18 pollici e dai proiettori anteriori e fari posteriori full LED.

L’interno dell’abitacolo vanta un’illuminazione ambientale con diverse opzioni di colore e uno specchietto retrovisore frameless elettrocromico per un tocco di raffinatezza.

L’allestimento Summit è dotato di tecnologie avanzate, come l’apertura porte e l’accensione senza chiave, il monitoraggio dell’angolo cieco, la telecamera posteriore a 180 gradi con vista drone, i sensori di parcheggio a 360 gradi, gli abbaglianti automatici, il portellone con apertura a mani libere e la funzionalità di guida autonoma di livello 2. Insomma, compatta fuori ma evoluta e ricca di contenuti dentro.

LEGGI ANCHE:

Nuova Jeep Avenger e-Hybrid 2024: debutta il motore ibrido a 48 Volt

Jeep all’ultima tappa dei 105XMasters: le date

Lascia un commento