Seguici sui Social

giovedì, Giugno 20, 2024
NovitàTest Drive

Nuova BMW X2 – La differenza dei numeri pari

Ascolta questo articolo con il podcast di motorcube

La differenza dei numeri pari, per BMW fa rima con sportività, perché se X1, X3 ed X5 fanno parte della famiglia Suv con forme e declinazione più fuoristradistica, la nuova X2 e le sue sorelle X4 ed X6, fanno parte del coro dei SUV coupé tutti muscoli e performance.

Con la sua seconda serie, la BMW X2 assomiglia sempre di più ad una X4 in formato ridotto, si presenta con uno stile più marcato, con caratteristiche che riportano al segmento dei suv coupé e con dimensioni vitaminizzate.

Le motorizzazioni della nuova BMW X2 2024

  • Benzina
  • diesel mild-hybrid
  • Elettrica motore singolo
  • Elettrica motore doppio

Benzina, diesel mild-hybrid e, per la prima volta, in versione completamente elettrica iX2 con powertrain single motor extended range o a doppio motore e trazione integrale.

Guarda il TEST DRIVE della nuova BMW X2

Anche se condivide la piattaforma con la X1, la nuova X2 si distingue nettamente nello stile, con una gamma che offre differenti specifiche estetiche a seconda delle versioni, ad iniziare dalla mascherina che varia a seconda del modello, o gli specchietti a forma di pinna di squalo sulla versione più sportiva M35i, così come paraurti ed alettone posteriore più marcati.

Anche le versioni elettriche adottano accorgimenti aerodinamici per migliorare l’efficienza, con un coefficiente di resistenza all’aria (Cx) di 0,2 punti inferiore rispetto alle X2 endotermiche. Il doppio rene illuminato al buio con cornici a LED, ereditate da modelli di fascia superiore come la Serie 7, la Serie 5 o la XM, è un dettaglio che aggiunge ulteriore esclusività. Guardando di profilo, si nota chiaramente quanto sia cambiata la X2: specialmente nel posteriore, ora più imponente e con un maggiore sbalzo che si raccorda in una coda alta ed allungata.

L’altra novità che salta subito all’occhio sono le dimensioni della X2 che risultano  notevolmente cresciute rispetto alla generazione precedente: è più lunga della precedente di ben 19 cm, raggiungendo una lunghezza totale di 4,55 metri, ed è più alta di 6 cm e più larga di 2 cm. Quindi è più grande di una X1, ed anche a bordo la differenza si percepisce in ambito di abitabilità e comfort, non sembra neppure di star dentro ad un SUV coupé.

Nonostante le forme, i passeggeri posteriori possono comunque viaggiare comodamente anche se alti. Aumenta e non di poco anche la capacità di carico, più 90 litri, fino ad un massimo di 1.470 litri con i sedili abbassati e fino a 560 litri in conformazione standard. Anche in questo caso, il bagagliaio è più capiente rispetto alla X1, grazie al maggiore sbalzo posteriore.

L’abitacolo presenta finiture di alta qualità e un design moderno, con un unico pannello curvo che integra il display della strumentazione e dell’infotainment. Il sistema iDrive di BMW, è controllato tramite touchscreen o comandi vocali, sparisce la comoda rotella. Il tunnel centrale è concavo con uno spazio aggiuntivo sotto il bracciolo, utile per riporre chiavi od oggetti poco ingombranti.

Ed ora andiamo a vedere cosa nasconde sotto al muscoloso cofano. Come da consuetudine BMW, la scelta dei motori termici è ampia e non esclude il diesel. Per darvi un’idea, troviamo infatti, la sDrive 18d, mossa da un quattro cilindri diesel da 150 CV, ma anche la sDrive 20i con motore benzina mild hybrid da 156 CV o la sportivissima M35i xDrive da 300 CV.

La X2 non offre più versioni manuali, tutte le varianti termiche sono equipaggiate di serie con la trasmissione a doppia frizione Steptronic a 7 rapporti. Entrano invece in gamma due versioni elettriche iX2, disponibili con powertrain a doppio motore xDrive30 da 313 CV e la variante con un solo motore a due ruote motrici anteriori, meno potente ma con autonomia maggiorata.

L’autonomia dichiarata è superiore ai 450 km, ma in condizioni normali non aspettatevi di farne più di 350. Ovviamente la nostra prova si è focalizzata proprio sull’elettrica e sulla più sportiva M35i. L’elettrica iX2 è una sorta di gokart silenzioso e letale in accelerazione, piatto in curva ed incollato sull’asfalto. La dinamica di guida è esaltante e si fatica a mantenere una guida rilassata e fluida, poi dai uno sguardo alla percentuale di carica della batteria che scende e alzi il piede per raggiungere la colonnina…

Dall’altra sponda del fiume troviamo l’alternativa a motore termico più spinta, un 2.0 turbo benzina quattro cilindri da 300 CV e 400 Nm. Anche qui le prestazioni non scherzano, la botta alle spalle si sente, lo scatto da 0-100 si fa in poco più di 5″ e la velocità massima è autolimitata a 250 km/h. La differenza su strada è percepibile, a parte il sound che esce dai 4 terminali che fa parte del piacere di guida, il peso e l’assetto ancora più rigido in modalità sport ne fanno un degno competitor, rumoroso ma dannatamente piacevole, della controparte ad elettroni. La trazione integrale e il cambio automatico a doppia frizione a sette marce, si combinano in una dinamica di guida gratificante e spesso si fatica a credere di star dentro ad un SUV tanta è la cattiveria e la sportività che ne esce.

Prezzi della nuova BMW X2

  • sDrive 18d da 44.800 €
  • xDrive M35i fino a 63.200 €

Diciamo che sono due modi o due mondi differenti di concepire e vivere un’auto sportiva, seppure in un abito da suv: iX2 ti da tutto e subito con una sensazione di leggerezza e confidenza da dosare con cura se non si è piloti esperti, X2 M35 risulta più scorbutica ed impegnativa nella guida con cambi di peso e trasferimenti di carico che in curva si sentono, ma anche più diretta e sincera e quando si esagera ti da il tempo di accorgersene.

In più, se nel serbatoio stai con i fumi della benzina, vai dritto al primo rifornimento senza dover andare alla ricerca della colonnina, soluzione meno evoluta ma più comoda…

TIZIANA FAIT E ALESSANDRO TOFFANIN RACCONTANO LA NUOVA BMW X2

Guarda tutte le foto della nuova BMW X2

Guarda la fotogallery di motorcube della nuova BMW X2

Leggi anche

BMW iX2 protagonista di un evento a Roma

BMW R 1300 GS – Simply The Best!

Lascia un commento