Seguici sui Social

martedì, Maggio 28, 2024
Hybrid ElectricNovitàTest Drive

Renault Scenic E-Tech Electric – Autonomia record, ma occhio al prezzo!

Renault Scenic E-Tech Electric, bella è bella, ed ha anche vinto un premio importante per gli addetti ai lavori come l’Auto dell’Anno, magari la massa che va dal concessionario nemmeno sa cos’è, però vi assicuro di peso.

Poi si è trasformata da monovolume da famiglia a suvvona alla moda, quindi altri punti a suo favore perché è il segmento più gettonato in questo momento storico. Però mi rimane nel retro cranio sempre un mio malessere o insoddisfazione ogni volta che vedo o sento di queste trasformazioni da semplici e pratici monovolume a SUV evoluti e principalmente elettrificati.

Scarica il listino prezzi

Ascolta questo articolo con il nostro podcast

Sia per la parte economica, che si gonfia, sia per gli eventi ad essa concatenati, che penalizzano il cliente finale. E mi spiego meglio, così capirete perché l’elettrificazione generalmente mi lascia insoddisfatto, perché non è solo un problema di Renault ovviamente.

Una Renault Scenic che fino a qualche tempo fa, senza elettrificazione, si portava a casa con 25mila euro, più o meno, ora per averla occorrono circa 20mila euro in più. Perché se è vero che fa oltre 600 km, è anche vero che si porta a casa ad oltre 40mila euro.

Ben venga il record di autonomia in elettrico che toglie almeno un handicap, ma chi se la potrà mai permettere? O meglio, chi spenderà oltre 40mila euro per una Renault Scenic elettrica, quando allo stesso prezzo c’è l’imbarazzo della scelta tra i marchi premium?

Guarda il TEST DRIVE della nuova Renault Scenic E-Tech Electric 2024

Finché l’elettrico rimarrà a questi prezzi e porterà in dote solo problemi, di autonomia, di ricarica, di costi, di perdita di tempo in generale, la massa sarà costretta a comprare le motorizzazioni termiche tradizionali. Oltretutto, con i marchi cinesi che partono da prezzi ben inferiori e su segmenti identici, con prezzi base da 15mila euro. Quei 30mila euro in più per l’elettrificazione sono il malessere che sento nel retro cranio e, forse, che sentono la maggioranza degli italiani.

Ma torniamo alla nostra protagonista, Renault Scenic E-Tech Electric 2024 porta in dote gli oltre 620 km di autonomia dichiarata, che se anche fossero 500 reali sono comunque tanta roba. La trasformazione da monovolume a crossover o suvvone, non è l’unica rivoluzione o Renaulution come amano chiamarla in Renault, perché la nuova Scenic nasce proprio su una piattaforma elettrica, creata appositamente per assecondare tutte le esigenze tecniche di queste vetture.

Il family feeling con gli altri modelli del gruppo è ben evidente specialmente nel frontale, importante e ben delineato nelle proporzioni. Muscoli ben in evidenza e dimensioni compatte, circa 4,5 metri di lunghezza, ma un’abitabilità da prima della classe, ed in questo si rifà al suo recente passato da monovolume.

Tutto viene sfruttato nei minimi dettagli ed anche i passeggeri che siedono nella seconda fila dei sedili ne beneficiano in comodità. Anche per i bagagli lo spazio non manca, nel bagagliaio entra davvero tutto con una capacità da 545 litri a 1.670 con i sedili ripiegati.

Renault Scenic E-Tech è disponibile in due varianti di potenza, la Comfort Range, con pacco batterie da 60 kWh ed autonomia limitata a 430 km con motore elettrico anteriore da 170 cavalli o con batteria Long Range da 87 kWh, che si porta a casa oltre 600 km di autonomia e viene combinata ad un motore elettrico da 220 cavalli.

Renault Scenic E-Tech Electric è disponibile con prezzi da 40.050€ a 50.450€, con il tetto panoramico in vetro Solarbay offerto in optional a 1.500€.

Su strada, Scenic ci accoglie a bordo con una comodità fuori dal comune per un’auto di segmento medio. Come detto, non è più una monovolume ma dentro si è coccolati come se lo fosse, un grande display centrale raccoglie tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno e, con l’elettrico, comfort e silenziosità di marcia vanno a braccetto.

La guida è fluida con una spinta ben bilanciata e pronta; sia la variante più performante Long Range da 220 cv che quella meno potente da 170 cv assicurano la giusta dose di potenza quando serve, ma chi sceglie una Scenic non lo fa certo per utilizzarla come una bruciasemafori… Agile e compatta, svicola bene nel traffico ed anche in manovra si gira in un fazzoletto, inquesto ricorda la sua pratica ed efficace precedente versione.

Per la ricarica alle colonnine ultra-fast occorrono circa 30 minuti per portare Renault Scenic E-Tech Electric dal 20 all’80%. Insomma, non è più una monovolume ma è come se lo fosse vista l’abitabilità a bordo e l’autonomia per un’elettrica nelle versione long range è da record, ma a che prezzo…

Guarda le foto ufficiali

LEGGI ANCHE:

Renault Scenic Vision sbarca su Netflix: presente in “Bodies”

Renault 5 E-Tech Electric in anteprima mondiale a Ginevra

Lascia un commento