Seguici sui Social

Novità

Opel Experimental: “Dipingere con la luce”

La visionaria Opel Experimental, che il CEO Florian Huettl ha presentato al pubblico per la prima volta all’IAA Mobility di Monaco di Baviera lo scorso anno, offre uno sguardo sul futuro del marchio.

Questo può essere caratterizzato in tre parole:

  • Greenovation: Opel Experimental è completamente elettrica con un’impronta di anidride carbonica ridotta.
  • Detox: è audace e pura nel design; e focalizzata sull’essenziale.
  • Modern German: colpisce per le sue proporzioni, l’aerodinamica intelligente, l’uso altamente efficiente dello spazio e la tecnologia di illuminazione all’avanguardia, tra cui, per la prima volta, il logo Opel Blitz illuminato.

La Opel Experimental esprime questa energia tedesca nel video “Painting with Light”. Porta gli spettatori in un ambiente notturno e mostra le future tecnologie di illuminazione. Allo stesso tempo, dimostra che la futura tecnologia di illuminazione innovativa sarà in grado di fare molto di più della semplice illuminazione della strada e dell’area circostante. Aumenterà la sicurezza e il comfort, suscitando anche emozioni.

Opel Intelli-Lux LED

Mettere a disposizione dei clienti tecnologie di illuminazione all’avanguardia è una tradizione di lunga data per Opel. Lo dimostra il continuo sviluppo dei fari a matrice IntelliLux LED Matrix e Pixel Light, che Opel offre per molti modelli, da Opel Corsa ad AstraMokka e Grandland fino al nuovo Opel Combo. Grazie ai fari adattivi IntelliLux LED, i conducenti Opel hanno sempre una visione ottimale al buio, senza abbagliare gli altri utenti della strada.

Le parole di Philipp Rockl

Philipp Röckl, Global Lead Complex Lighting in Stellantis, ha dichiarato: “Lo sviluppo sta facendo passi da gigante. Qualche anno fa siamo stati in grado di oscurare singoli ‘blocchi di luce’, ma ora le aree che devono essere nascoste possono essere colte in modo più preciso e senza soluzione di continuità”. Ciò è reso possibile, tra l’altro, dai sistemi di pixel HD basati su micro-LED che hanno una risoluzione ancora più elevata rispetto a prima e offrono anche il massimo livello di efficienza energetica. Inoltre, in futuro dovremo pensare alla luce in modo digitale. I moduli di controllo dell’illuminazione standard di oggi non sono più sufficienti dato l’elevato numero di pixel. Stiamo già lavorando su architetture di veicoli che consentano la rappresentazione grafica della luce. Vogliamo ottimizzare la luce per il conducente e anche per la telecamera, in modo che con l’aiuto dell’intelligenza artificiale possa riconoscere ancora meglio persone e animali“.

Materiali elettrocromici e intelligenza artificiale

L’innovativa Opel Experimental, simbolo dell'”energia tedesca”, mostra come può essere questo futuro, sia all’interno che all’esterno. All’interno, i materiali elettrocromici immergono i passeggeri nella luce ambientale e trasmettono così benessere. I materiali reattivi hanno anche proprietà pratiche.

Ad esempio, se un veicolo, un ciclista o un pedone si trova nell’angolo cieco della Opel Experimental, viene visualizzato un avviso colorato all’interno della rispettiva portiera e nell’head-up display. Inoltre, la vista laterale esterna registrata dalle telecamere viene proiettata sulla superficie interna della porta. In questo modo si crea un “effetto trasparenza” visivo che consente di vedere all’esterno per aumentare ulteriormente la visibilità.

Opel, la nuova tecnologia

La nuova tecnologia reattiva è in grado di migliorare l’umore e aumentare il benessere nell’abitacolo, migliorando al contempo la sicurezza del conducente, dei passeggeri e degli altri utenti della strada grazie a una illuminazione che cambia. Questo è esattamente ciò che Opel chiama “Dipingere con la luce“.

Nel video “Painting with light“, la Opel Experimental mostra anche come la tecnologia dell’illuminazione del futuro possa ampliare la visibilità in modi del tutto straordinari.

Grazie a tecnologie di sicurezza digitali coinvolgenti, vetture come la Opel Experimental sono in grado di riconoscere i pedoni in modo rapido e più chiaro che mai. La tecnologia basata sulla realtà aumentata mostra quindi un segnale di avvertimento e visualizza altri messaggi e segnali importanti per i conducenti e gli utenti della strada attraverso ologrammi.

L’illuminazione, la tecnologia delle telecamere e dei sensori, nonché gli algoritmi, devono lavorare insieme per lo sviluppo futuro, in modo che le capacità predittive e quindi di miglioramento della sicurezza dell’auto possano essere ottimizzate in ogni situazione.

Opel Pixel Vizor: la luce come strumento di comunicazione

Opel ha già dimostrato con la pluripremiata Opel Manta GSe come i segnali luminosi possano suscitare emozioni e aumentare la sicurezza. Ovunque appaia l’ultramoderno esemplare unico in look retrò, attira sguardi ammirati. Ciò è dovuto, non da ultimo, all’innovativo Opel Pixel Vizor nella parte anteriore della Opel Manta GSe.

La vettura può comunicare con l’ambiente circostante tramite il Pixel Vizor. Affermazioni come ” My German heart has been ELECTRified” o ” I am on a zero e‑mission” sono scritte sul frontale.

Gli ingegneri lavorano continuamente a questa “comunicazione leggera del futuro” per aumentare la sicurezza di tutti gli utenti della strada. Il nuovo e suggestivo video “Painting with light” dà già un’indicazione di come potrebbero essere questi sviluppi in futuro.

LEGGI ANCHE:

Opel 4/12 HP. La rana centenaria

Opel Corsa Electric Yes: la nuova edizione speciale

Lascia un commento