Seguici sui Social

EventiNovità

Pagani Utopia, la mostra allo Shangai Museum

Dal 4 marzo al 14 aprile Pagani Automobili porterà la mostra temporanea “Le forme dell’Aria: da Leonardo da Vinci a Pagani Utopia” allo Shanghai Museum. Si tratta della più importante istituzione museale della municipalità cinese e della Cina orientale.

Le parole di Tiziana D’Angelo

Tiziana D’Angelo, Console Generale a Shangai, ha dichiarato: “Le automobili italiane continuano ad affascinare intere generazioni, perché sono dotate di un motore speciale: quel perfetto connubio fra scienza ed arte che alimenta da sempre la creatività italiana, come testimoniato dal genio di Leonardo da Vinci. Per questo motivo, accogliere le bellissime auto di Horacio Pagani presso lo Shanghai Museum, nel corso della grande mostra che abbiamo organizzato su Leonardo, vuol dire offrire al grande pubblico cinese una testimonianza concreta della nostra capacità di progettare, realizzare e quindi conferire concreto valore all’ingegno umano e dunque alla nostra stessa esistenza“.

“Le forme dell’Aria: da Leonardo da Vinci a Pagani Utopia”

L’inaugurazione di “Le forme dell’Aria: da Leonardo da Vinci a Pagani Utopia” si svolge nella cornice dell’Italian Design Day 2024, la rassegna tematica annuale lanciata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione e con il sostegno del Ministero della Cultura, quest’anno dal tema “Fabbricare Valore: inclusività, innovazione e sostenibilità”.

Al primo piano, la mostra temporanea esplorerà il modo in cui le intuizioni di Leonardo sono state determinanti nella genesi dell’Utopia, la Hypercar che ha aperto il terzo capitolo nella storia di Pagani Automobili.

L’affidarsi senza timore alla ricerca della bellezza ha consentito di trovare quell’equilibrio tra forma e funzione che dovrebbe essere la missione di ogni designer. Questo è in accordo con la dichiarazione dell’artista-scienziato rinascimentale che da sempre guida il lavoro di Horacio Pagani e della sua squadra: «Arte e Scienza sono due discipline che devono camminare mano nella mano».

Di quest’automobile si potrà ammirare l’intera evoluzione narrata come se fosse una creatura vivente, dai primi disegni originali della vettura ai componenti più rappresentativi: il leverismo del cambio, la pedaliera, i quattro scarichi, i gruppi ottici, il volante, la consolle centrale, il cerchio, lo pneumatico Pirelli e il cofano anteriore.

Al piano terra, i visitatori potranno rivivere i momenti essenziali della storia di Pagani Automobili grazie alla sezione “La storia di un sogno”, che ripercorre l’avventura di Horacio Pagani dal bambino che realizzava modellini in legno di balsa in Argentina al designer e costruttore di alcune delle automobili più amate degli ultimi decenni.

LEGGI ANCHE:

Pagani compie 25 anni: la tappa al MAUTO

Pagani partecipa ad Auto e Moto d’Epoca a Bologna

Lascia un commento