Seguici sui Social

Hybrid ElectricOfferte

Mustang Mach-E GT – Da V8 a Ultrafast

Passare dal V8 all’elettrico? Una sfida audace, ma come unire il suono e le prestazioni di una delle iconiche muscle car americane più celebri e ambite al mondo? La rivoluzione ecologica di Ford, orientata verso la completa elettrificazione, comporta la trasformazione epocale di una delle muscle car più leggendarie di sempre.

Non c’è dubbio che questo cambiamento solleverà discussioni. Inizialmente, la Mustang era la protagonista con il suo cofano imponente che custodiva il potente motore V8, quasi come un scrigno dei desideri per gli appassionati. Una sinfonia di ruggiti profondi che è musica per le orecchie e che nell’ambito elettrico risulta difficile, se non impossibile, eguagliare.

Oggi, invece, dobbiamo confrontarci con la transizione ecologica e, in qualche modo, con la purezza delle prestazioni, più facilmente raggiungibile nell’ambito elettrico rispetto a un motore termico. Potenze stratosferiche, superando anche i 1000 CV, unite a valori di coppia da rimorchiatore, catapultano istantaneamente nell’iperspazio delle prestazioni. Peccato, però, per l’assenza del cuore del V8 con la sua eredità robusta e il suo inconfondibile sound. Tuttavia, nei prossimi anni, secondo la visione di Ford, la Mustang evolverà da V8 ad elettrico, attraversando una metamorfosi di un mito nato nel 1964, attraverso epoche e versioni iconiche, sino alla moderna Mach-E GT, che oltretutto è sì una coupé come le sue antenate più performanti ma con un vestito da SUV.

Noleggio Ford All-Inclusive

  • Durata 36 mesi/30.000 km
  • Anticipo € 12.000
    € 495 al mese

Insomma, i tempi cambiano, ed il mercato vuole i SUV, piccoli, grandi, sportivi o economici, basta che siano alti da terra. Perché scegliere proprio la GT, beh perché è quella che più incarna lo spirito mustang, quella più potente, sfacciata e performante.

L’unica che può confrontarsi con l’iconica V8, con i suoi 487 cavalli full electric e ben 860 Nm di coppia. Quindi capace come la V8 di incollarvi al sedile sportivo e catapultarvi nell’iperspazio con uno 0-100 in 3,8 secondi.

Regolandosi 1.000 volte al secondo le sospensioni attive MagneRide tengono Mustang Mach-E GT fissata all’asfalto

Ovviamente, con una dinamica di guida da sportiva di razza, piatta come un kart e tanto rapida in entrata e uscita di curva che fa impressione vista la stazza non certo da peso piuma. Il tutto accompagnato da sospensioni adattive specifiche e impianto frenante maggiorato.

Sotto al muscoloso cofano al posto del V8 la Mach-E GT nasconde due compatti motori elettrici, uno per ogni assale, abbinati alla trazione integrale AWD. Il sistema a 400 Volt, dispone di pacco batterie da 88 kWh inserito nel pianale. Mach-e GT si può ricaricare con colonnine fast a corrente continua fino a 150 kW, e occorrono circa 40 minuti di ricarica per passare dal 10 all’80%.

Ovviamente poi dipende tutto dalla dinamica di guida che vogliamo assumere, sulla GT esistono diverse modalità di guida, la Untamed quella più sportiva ed assetata di kilowatt, la più economica Whisper, e poi la normale Active per la guida di tutti i giorni.

In esclusiva per la Mach-E GT Untamed Plus potenzia la modalità di guida Untamed della Mach-E.
Progettata per la pista, esalta ulteriormente le emozioni per offrire un brivido in più
.

A piena carica l’autonomia non supera i 450 km, non moltissimi in considerazione del fatto che la resa è sempre minore rispetto ai 467 dell’autonomia indicata e ci troviamo sempre alla guida di una Mustang, quindi si bada ben poco all’economia, privilegiando il piacere di guida, perché possiamo passar sopra al rombo del V8 ma mai allo spirito Mustang.

Ascolta l’articolo in podcast – Ford Mustang Mach-E GT – Da V8 a Ultrafast:

Guarda la nostra galleria:

Lascia un commento