Seguici sui Social

mercoledì, Aprile 24, 2024
Hybrid Electric

Hyundai Kona Electric – Revolution

Se gli obiettivi Hyundai per la nuova Kona Electric erano di abbattere l’ansia da ricarica,  rendere il design più accattivante e aumentare il comfort a bordo, l’operazione revolution appare raggiunta. Grazie ad una discreta autonomia e facendosi apprezzare per il design rinnovato e dimensioni vitaminizzate rispetto alla precedente versione, Hyundai Kona electric si pone come punto di riferimento per un mercato in ascesa come quello elettrico.

Un SUV compatto ma non troppo, che rispecchia le volontà di cambiamento verso una visione green grazie ad una vettura a emissioni zero, senza rinunciare al piacere di guida ed una comodità interna da segmento superiore.

Con una lunghezza di 4,35 metri, 15 centimetri in più rispetto alla precedente generazione, la Hyundai Kona elettric rivoluziona il proprio aspetto mostrando una certa personalità, specialmente nel frontale grazie ai gruppi ottici a LED a tutta larghezza con il noto motivo a pixel, simile alle sorelle di fascia alta Ioniq 5 e Ioniq 6. Insomma, è una vettura che non passa inosservata: al semaforo cattura lo sguardo.

Il passo, con i suoi 2,66 metri, offre un ampio spazio interno, comodo per 4 adulti; inoltre, il pavimento piatto semplifica la vita quando si viaggia in tre nei sedili posteriori. Il bagagliaio da 466 litri di capacità, è spazioso e dispone di un comodo sottofondo, e c’è anche un vano aggiuntivo nel cofano anteriore.

Per quanto riguarda gli interni e la tecnologia, l’ambiente di guida della Kona elettric segue lo stile lineare e tecnologico delle altre vetture Hyundai. La plancia si ispira alla famiglia delle BEV Ioniq, con due schermi da 12,3 pollici dedicati alla strumentazione e all’infotainment, e una console con tasti fisici. Attualmente, la connettività per smartphone Android e Apple avviene solo tramite cavo, ma il prossimo anno sarà disponibile anche la connessione wireless.

Come sulla versione ibrida, il selettore di marcia  è una leva, che libera spazio prezioso sul tunnel centrale. I rivestimenti dei sedili sono realizzati in ecopelle e tessuto scamosciato ecosostenibile, così come i pavimenti, ottenuti dal riciclo di bottiglie di plastica.

La Hyundai Kona Electric è disponibile in due versioni, una con una batteria da 65,4 kWh e 218 cavalli che abbiamo utilizzato per la nostra prova, secondo quanto dichiarato dalla casa, avrebbe un’autonomia di oltre 500 km ma in pratica, non aspettatevi più di 400 reali e un’altra con batteria da 48,4 kWh e 156 CV con cui è possibile percorrere circa 377 km sempre teorici.

Su strada, la nuova Kona Electric si destreggia silenziosa non solo per chi la incrocia ma anche per gli occupanti, il comfort acustico è da 5 stelle, e risulta ben ammortizzata e orientata al comfort. Nella guida normale spinge bene ma non aspettatevi tempi da record, e se girate la manopolina delle modalità di guida su sport la differenza si sente ma vi bevete in un nano secondo un centinaio di km in autonomia.

Prezzi:

  • 48.4 kWh X LINE € 42.000
  • 65.4 kWh X CLASS Special Edition € 49.900
  • Garanzia di 8 anni o 160.000 km sulla batteria

Risultato, la guida in elettrico deve essere più rilassata, non a velocità da parata ma comunque più fluida possibile per avere il massimo dell’efficienza dalla nostra Kona ad elettroni. Diciamo che nei lunghi percorsi è un po’ un riappropriarsi dei propri spazi, gustando i paesaggi ed i contorni del viaggio che spesso vengono sacrificati per questioni di tempo.

Viaggiare in elettrico si può ma bisogna avere un approccio zen alla guida, rilassando corpo e mente nel silenzio della nostra Kona Electric perdendo lo sguardo nell’orizzonte e se non abbiamo fretta, sfruttando percorsi alternativi all’autostrada, così risparmiamo anche sui pedaggi.

La Hyundai Kona Electric è equipaggiata con una batteria al litio di alta qualità prodotta da LG, che rappresenta uno dei punti di forza di questo veicolo elettrico. E’ possibile ricaricare sia in corrente alternata tramite un caricabatterie on-board da 11 kW, che in corrente continua a 102 kW. Questa versatilità consente di pianificare la ricarica in base alla disponibilità e alle esigenze di viaggio, se utilizzata su percorsi casa lavoro basta anche una presa domestica la sera, se disponiamo di box auto.

Le potenze di ricarica sono abbastanza competitive. Nel caso della ricarica in corrente alternata ci vogliono almeno 7 ore per una carica completa, mentre con la ricarica in corrente continua, utilizzando colonnine ad alta potenza, è possibile passare dal 10% all’80% in 40 minuti.

Inoltre, la Hyundai Kona Electric offre anche una funzione di ricarica V2L (Vehicle-to-Load) che consente di utilizzare l’energia della batteria per alimentare dispositivi esterni, come dispositivi elettronici o addirittura altri veicoli.

Insomma, è un’opzione da non sottovalutare per chi ne vorrebbe fare un uso outdoor.

Ascolta l’articolo in podcast – Hyundai Kona Electric – Revolution

Guarda la nostra galleria:

Lascia un commento