Seguici sui Social

mercoledì, Aprile 24, 2024
NovitàTest Drive

Mercedes GLC 220d 4Matic – Bello e Diesel!

Mercedes GLC, ovvero il suv senza dubbio più bello e riuscito esteticamente della stella. Almeno su questo, non c è davvero ombra di dubbio, e nella versione coupé poi, raggiunge davvero il suo massimo. Piace a noi, piace al pubblico e come tutti i modelli indovinati è difficile da migliorare, quindi mai stravolgere ma semmai affinare le linee.

Bisogna dire che anche in quest’ultima versione ci sono riusciti, mantenendo un suv dalle forme muscolari ma filanti, mai pesante alla vista anche a girarci intorno per trovarne qualche difetto. Insomma Mercedes aggiorna la variante più sportiva della propria bestseller portando in dote una ventata di dinamismo e modernità ad uno stile che continua ad incontrare il favore del pubblico.

Più filante, tecnologica e sportiva, il design di questo suv coupè si avvicina al nuovo percorso intrapreso da Classe C, andando ad assottigliare la firma luminosa, in particolare al posteriore, ed impreziosendo la vista frontale con una soluzione di continuità tra faro e griglia del radiatore.

GLC Coupé 220d MHEV 4Matic AMG Line:

  • Motore mild hybrid a 4 cilindri da 2.0l;
  • Cambio automatico a 9 rapporti;
  • Trazione 4×4.

I muscoli sono stati levigati in favore della pulizia e dell’aerodinamica, offrendo performance migliori in galleria del vento ma senza rinunciare alle proprie ambizioni off-road sia a livello estetico che tecnologico, come vedremo tra poco.

Stupisce la forte presenza di cromature all’esterno della carrozzeria, scelta che molti Brand premium stanno abbandonando in favore di inserti in nero lucido, più sportivi e giovanili. La digitalizzazione rimane prepotente all’interno dell’abitacolo di Mercedes GLC Coupé, offrendo un vero concentrato di novità.

Due i display che permettono di comunicare con il “cervello” di questo suv, il primo nella classica posizione da cockpit, il secondo quasi ad offrire un punto di giunzione tra plancia e tunnel centrale. Una ricerca stilistica di livello premium, in grado di armonizzare l’esperienza digitale alla qualità tattile dei rivestimenti, tra l’altro estremamente personalizzabili come da tradizione Mercedes.

A livello di software, Mercedes ha portato l’ultima versione del sistema MBUX, in grado di dialogare con il conducente, di offrire una navigazione in realtà aumentata ed anche di visualizzare con precisione dove si sta mettendo le ruote, grazie ad una vista virtuale che passa attraverso il cofano, un vero asso nella manica in situazioni di off road.

Situazione in cui GLC Coupé può vantare sospensioni pneumatiche AIRMATIC (in optional rispetto alle sospensioni sportive di serie), l’asse posteriore sterzante ed ovviamente la trazione integrale 4Matic, ampiamente sfruttabile nell’abbinamento con il motore diesel mild-hybrid, il 220d che non manca di potenza ed offre una combinazione perfetta tra dinamica di guida e consumi, tra i più bassi della categoria.

Insomma, non ce ne vogliano i cultori dell’elettrico a tutti i costi, ma un diesel del genere è un gioiellino di tecnologia ed efficacia che può dire ancora la sua.

A questo, si affianca comunque una gamma motorizzazioni del tutto elettrificata, composta, oltre che da tre varianti alla spina, due benzina ed un diesel, da quattro scelte coadiuvate da una controparte elettrica a 48 Volt, o per dirlo in poche parole Mild Hybrid.

Potenze di rilievo come ci ha abituato la Casa della Stella ed una scelta telaistica da sportiva che non porta limiti alla propensione dinamica di GLC Coupé, in grado di rivelarsi un’arma vincente praticamente in ogni situazione, dalla città all’autostrada, senza dimenticare il fuoristrada, tutto dipende dal motore che si sceglie e dalle nostre esigenze. La scelta del diesel 220d è forse la più semplice, pratica e concreta per ogni situazione.

LEGGI ANCHE:

Mercedes CLA 250e Plugin Hybrid Shooting Brake – Coupé Wagon alla spina

Nuova Mercedes Classe E 220d – Best in Class

Lascia un commento