Seguici sui Social

Hybrid ElectricNovità

Nuova Audi Q7. Aggiornamento… con stile

La Nuova Audi Q7 ha un design più incisivo rispetto al precedente modello: single frame ampliato, prese d’aria più generose e inedita firma luminosa.

Aggiornamento di lusso per la nuova Audi Q7,  il SUV full size rinnovato, mediante un restyling volto a enfatizzare il carattere muscolare della vettura, caratterizzata da una versatilità e abitabilità di riferimento. Per la prima volta nella storia del modello sono disponibili i gruppi ottici posteriori con tecnologia OLED, corredati di molteplici firme luminose. Una caratteristica, quest’ultima, condivisa con i proiettori a LED Audi Matrix HD con spot laser. Nuovi cerchi in lega, colori e inserti garantiscono possibilità di personalizzazione ampie come mai prima d’ora.

Gli sbalzi corti e il passo generoso contribuiscono a proporzioni imponenti, ulteriormente enfatizzate da colori carrozzeria e cerchi in lega dal grande effetto scenico.

Il single frame ottagonale si estende sino alla base dei gruppi ottici ed è corredato da una griglia dal layout inedito, caratterizzata da inserti verticali a goccia per le versioni d’ingresso e Business Advanced, ad L per la varianti S line edition ed SQ7 TFSI. La grinta del modello è ulteriormente sottolineata dalle prese d’aria frontali, più ampie rispetto al passato, dai terminali di scarico ridisegnati e, nel caso dell’allestimento S line edition, dalle modanature a contrasto ai paraurti, alle portiere e all’estrattore.

La sportività della vettura è rafforzata dal pacchetto look nero, a richiesta, che include la maschera del single frame, le cornici dei finestrini, i mancorrenti e gli inserti ai paraurti, all’estrattore e alle minigonne in configurazione total black. Il pacchetto look nero è ulteriormente ampliabile estendendo la finitura black alla denominazione modello e prevedendo gli anelli Audi in grigio antracite.

I proiettori a LED Audi Matrix HD con spot laser, ridisegnati così come i gruppi ottici posteriori con tecnologia OLED – questi ultimi, come accennato, una novità assoluta per Audi Q7 – conferiscono al SUV full size un’inedita firma luminosa.

Illuminotecnica d’autore per la Nuova Audi Q7

Al vertice dell’offerta in materia d’illuminotecnica spiccano i proiettori a LED Audi Matrix HD con spot laser. La luce laser Audi, riconoscibile dal marcatore blu e caratterizzata da una lunghezza d’onda di 450 nanometri, raddoppia il raggio d’azione degli abbaglianti. Un convertitore al fosforo trasforma il laser blu in luce bianca per la circolazione stradale, con una temperatura colore di 5.500 gradi Kelvin: condizioni ideali per l’occhio umano che analizza meglio le situazioni di contrasto e si affatica meno. Lo spot laser, attivo a partire da 70 km/h fuori dai centri urbani, garantisce vantaggi in termini di visibilità e sicurezza. Qualora la telecamera sul parabrezza individui altri veicoli, lo spot laser si disattiva automaticamente.

Per la prima volta nella storia di Audi Q7, mediante l’MMI è possibile scegliere tra quattro diverse firme luminose sia all’avantreno sia al retrotreno. Le luci diurne sono ora collocate nella parte superiore dei proiettori e contribuiscono a rafforzare il carattere muscolare della vettura andando a prolungare idealmente il single frame.

Analogamente all’ammiraglia Audi A8, alla gamma Audi Q5 e a nuova Audi Q8, i gruppi ottici posteriori OLED integrano la segnalazione della prossimità: a vettura ferma, qualora un utente della strada si avvicini a meno di due metri dall’auto, si accendono tutti i segmenti. Non appena la vettura torna in movimento viene ripristinata l’illuminazione caratteristica originaria. La gamma delle funzioni appannaggio dei gruppi ottici posteriori OLED è completata dagli indicatori di direzione dinamici e dalle animazioni Coming home e Leaving home.

Possibilità di personalizzazione ampliate

Nuova Audi Q7 può contare su possibilità di personalizzazione ancora più ampie rispetto al precedente modello. È ad esempio possibile scegliere tra nove inserti decorativi, tra i quali le novità in carbonio twill opaco, alluminio con goffratura lineare e frassino argento naturale, inedite tinte metallizzate – rosso Chili, oro Sakhir e blu Ascari – e una completa gamma cerchi che annovera cinque nuove proposte con dimensionamenti da 20 a 22 pollici.

Sospensioni pneumatiche adattive e sterzo integrale della Nuova Audi Q7

Commercializzata in Italia in oltre 6mila unità dal lancio, avvenuto nel 2006, Audi Q7 si avvale di soluzioni tecniche raffinate. A richiesta sono disponibili le sospensioni pneumatiche adattive adaptive air suspension, proposte anche in configurazione sport – quest’ultima di serie per Audi SQ7 TFSI – che mediante il controllo della dinamica di marcia Audi drive select consentono di variare sino a 90 mm l’altezza da terra della vettura. In autostrada, ad esempio, la luce dal suolo si riduce progressivamente all’aumentare della velocità sino a -30 mm, mentre offroad è possibile rialzare l’auto sino a +60 mm rispetto all’assetto standard.

Allo sterzo elettromeccanico standard Audi affianca lo sterzo integrale – di serie per Audi SQ7 TFSI – in grado di sterzare le ruote posteriori sino a un massimo di 5 gradi. Ruote posteriori che alle basse velocità agiscono in direzione opposta alle anteriori: il diametro di volta del SUV full size si riduce così di oltre un metro, a tutto vantaggio dell’agilità. Alle elevate velocità le ruote posteriori sterzano nella medesima direzione (sino a 1,5°) delle anteriori, incrementando la stabilità di Audi Q7.

Un ulteriore elemento tecnico di pregio è costituito dalla stabilizzazione antirollio attiva, inclusa – analogamente al differenziale posteriore sportivo, che distribuisce attivamente la coppia tra le ruote del medesimo asse – nel pacchetto Telaio Advanced, disponibile a richiesta non solo per la variante sportiva Audi SQ7 TFSI, ma anche per le versioni equipaggiate con i V6 TFSI e TDI.

Tecnologia mild-hybrid a 48 Volt per i motori V6

Al lancio, nuova Audi Q7 è proposta con due motori Diesel e un propulsore a benzina che condividono il frazionamento (6 cilindri), l’architettura a V, la cubatura di 3 litri e la tecnologia mild-hybrid a 48 Volt. Nel caso di Audi Q7 45 TDI, il 3.0 TDI eroga 231 CV e 500 Nm di coppia. Il SUV full size dei quattro anelli accelera così da 0 a 100 km/h in 7,1 secondi e raggiunge una velocità massima di 226 km/h. Ad Audi Q7 50 TDI è riservata la versione più potente del V6 TDI, accreditata di 286 CV e 600 Nm. Per lo scatto da 0 a 100 km/h sono sufficienti 6,1 secondi, mentre la velocità massima tocca i 241 km/h. Il 3.0 turbo benzina a iniezione diretta appannaggio di Audi Q7 55 TFSI eroga 340 CV e 500 Nm di coppia cui conseguono uno 0-100 km/h in 5,6 secondi e una velocità massima autolimitata di 250 km/h.

Tutti i V6 appannaggio di Audi Q7 garantiscono una capacità di traino sino a 3,5 tonnellate, così da gestire agevolmente un caravan o un rimorchio per cavalli.

Nel corso del primo semestre 2024 debutterà la versione plug-in hybrid che completerà la gamma del rinnovato SUV full size dei quattro anelli.

Tutti i V6 lavorano in abbinamento alla trazione integrale permanente quattro con differenziale centrale autobloccante che, in condizioni ordinarie, ripartisce la coppia secondo il rapporto 40:60 tra avantreno e retrotreno. In caso di perdite d’aderenza, la maggior parte della spinta viene trasferita verso l’assale che garantisce una superiore trazione: in funzione delle condizioni di guida, fino a un massimo del 70% anteriormente e dell’85% posteriormente.

Nuova Audi Q7 nelle concessionarie a giugno 2024

Nuove Audi Q7 TDI e TFSI, a listino negli allestimenti d’ingresso, Business Advanced ed S line edition, così come Audi SQ7 TFSI, proposta nelle configurazioni standard e sport attitude, sono attese nelle Concessionarie italiane nel corso del mese di giugno.

Forse può interessarti anche un video sulla Nuova Audi Q8:

Ascolta anche il podcast su Audi Q5 TFSI-e 50 Sportback Plug-In Hybrid vs Volvo XC60 Recharge T8 AWD Plug-In Ultimate Dark 

Lascia un commento