Seguici sui Social

CuriositàHybrid ElectricUtility

Active Air Skirt. Più stabilità e autonomia per auto elettriche

Hyundai e Kia hanno sviluppato una tecnologia denominata Active Air Skirt per ridurre la resistenza aerodinamica durante la guida ad alta velocità per migliorare autonomia e stabilità dei veicoli elettrici.

La tecnologia “Active Air Skirt” (AAS) riduce le turbolenze generate durante la guida ad alta velocità e si azionano a seconda dell’andatura del veicolo.

Si tratta  quindi una tecnologia che gestisce il flusso d’aria sotto al paraurti anteriore e controlla efficacemente la turbolenza generata intorno alle ruote, funzionando in modo variabile in base all’andatura del veicolo.

Nell’era degli EV, la sfida è quella di ottenere una migliore autonomia di guida con una singola carica, rendendo ancora più importante il rapporto tra veicoli e aerodinamica. Inoltre, le prestazioni aerodinamiche hanno un impatto significativo non solo sulle prestazioni, ma anche sulla stabilità di guida e sulla rumorosità. In risposta a queste esigenze, i costruttori stanno studiando diverse misure per ridurre il coefficiente di resistenza aerodinamica (Cx).

L’AAS è installato tra il paraurti anteriore e le ruote anteriori del veicolo e rimane nascosto durante il normale la guida a basse andature, per attivarsi invece a velocità superiori a 80 km/h, quando l’effetto della resistenza aerodinamica diventa significativo. Il dispositivo viene nuovamente nascosto quando la velocità scende sotto ai 70 km/h. Il motivo della differenza tra le velocità di attivazione e di disattivazione è quello di evitare sequenze di attivazione/disattivazione frequenti in determinati contesti.

Per via delle caratteristiche specifiche della piattaforma E-GMP di Hyundai Motor Group, l’AAS copre solo le sezioni davanti agli pneumatici, senza coinvolgere completamente la parte anteriore. Per migliorare le prestazioni aerodinamiche è infatti più efficace sfruttare i benefici del fondo piatto della piattaforma, agendo esclusivamente sui flussi davanti alle ruote. Questo sistema è anche in grado di aumentare la deportanza del veicolo, migliorandone la trazione e la stabilità ad alta velocità.

L’AAS può funzionare anche a velocità superiori ai 200 km/h. Questo è possibile grazie all’applicazione di materiale in gomma sulla parte inferiore, che riduce il rischio di danni da parte di oggetti esterni durante la guida ad alta velocità e ne garantisce la durabilità.

Hyundai e Kia hanno testato l’AAS sulla Genesis GV60, riducendo il coefficiente di resistenza aerodinamica (Cx) di 0,008 e migliorando la resistenza del 2,8%. Sulla base di questo risultato si può prevedere un ulteriore miglioramento dell’autonomia di circa 6 km.

Hyundai e Kia hanno richiesto i relativi brevetti in Corea del Sud e negli Stati Uniti e valuteranno la produzione di serie dopo aver effettuato ulteriori test di durata e prestazioni.

Attualmente, Hyundai e Kia stanno già applicando ai veicoli varie tecnologie e funzionalità, come spoiler posteriori integrati, deflettori attivi, tende d’aria sulle ruote e riduttori dello spazio tra ruota e passaruota, per garantire coefficienti di resistenza aerodinamica tra i leader nel mercato. Anche grazie a queste soluzioni, per esempio, Hyundai IONIQ 6, ha raggiunto un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,21, ai vertici della categoria dei veicoli elettrici su scala internazionale.

Lascia un commento