Seguici sui Social

Novità

Honda, il Briefing 2023 sulle motociclette elettriche

Nella giornata di mercoled’ 29 novembre Honda ha tenuto una conferenza stampa sulle iniziative nel settore delle motociclette elettriche. Il briefing è stato presentato da Katsushi Inoue, Senior Managing Executive Officer e Chief Officer responsabile delle Operazioni di Sviluppo del Business dell’Elettrificazione, e Daiki Mihara, Responsabile dell’Unità di Sviluppo del Business dell’Elettrificazione delle Motociclette e Prodotti ‘Power Equipment.

L’aumento delle vendite entro il 2030

Honda ha modificato il suo obiettivo di vendite annuali di motociclette elettriche per il 2030. Ora si è arrivati a 4 milioni di unità. Rispetto all’annuncio di settembre c’è stato un aumento di 500.000 unità.

Quest’anno, Honda ha iniziato la vendita di tre nuovi modelli di EB (biciclette elettriche), tra cui la Honda “Cub e:”, in Cina, e lo scooter elettrico “EM1e:” in Giappone ed Europa.

Inoltre, Honda presenterà a livello globale un nuovo modello nel 2024, basato sul “SC e: Concept”, recentemente esposto al JAPAN MOBILITY SHOW 2023 e ad EICMA. A questo seguiranno le introduzioni globali di modelli orientati al divertimento e modelli plug-in elettrici nel 2025. In aggiunta, Honda introdurrà modelli elettrici in varie categorie come super sport, naked, offroad, biciclette per bambini e quad. Lo scopo è quello di accelerare introducendo più di 30 modelli elettrici entro il 2030.

La produzione di moto elettriche

Il marchio applicherà nuove funzionalità di connettività, che saranno potenziate attraverso l’elettrificazione. L’obiettivo è quello di offrire motociclette elettriche che garantiranno un comfort migliorato per il conducente e che si evolveranno anche dopo l’acquisto.

La batteria, l’unità di alimentazione e il telaio delle motociclette elettriche sono modularizzati separatamente, e combinando tali moduli, è possibile sviluppare una vasta gamma di varianti. Honda potrà così introdurre diversi modelli in grado di soddisfare le diverse esigenze dei suoi clienti in tutto il mondo. Inoltre, questa modularizzazione genererà anche un vantaggio in termini di costi.

Honda approfondirà ulteriormente il servizio di connettività Honda RoadSync e non solo. Il marchio doterà i nuovi modelli del 2024 di un sistema IVI (intrattenimento a bordo). Questo include una funzione di navigazione basata su suggerimenti, fornendo ai clienti informazioni come la posizione delle stazioni di ricarica.

In futuro, i dati ottenuti dalle motociclette saranno utilizzati per comprendere le esigenze dei clienti. Ciò consentirà di offrire esperienze personalizzate, comprese funzioni per consentire al cliente di fare nuove scoperte e ottenere una maggiore sicurezza.

Per le batterie Honda sta sviluppando esemplari al litio ferro-fosfato (LFP) con l’intenzione di adottarle nel 2025. Lo scopo è quello di ampliare la gamma delle varianti di prodotto. Inoltre, nel medio-lungo termine, Honda esplorerà l’adozione di batterie ad alta densità energetica.

Riduzione del costo delle moto elettriche

Entro il 2030, Honda si impegnerà a ridurre del 50% il costo delle motociclette elettriche. A tal fine si adotteranno modelli plug-in, ottimizzando le celle delle batterie, aumentando l’efficienza nell’approvvigionamento e nella produzione mediante l’adozione di moduli comuni e migliorerà l’efficienza produttiva attraverso varie misure, come la produzione in fabbriche dedicate alla produzione di modelli elettrici.

Per la produzione si useranno le infrastrutture esistenti per i modelli a combustione interna (ICE). Honda avvierà l’operazione di impianti di produzione dedicati per motociclette elettriche a livello globale, a partire circa dal 2027. Ogni impianto dedicato rappresenterà un investimento di 50 miliardi di yen, con una capacità produttiva annua di 1 milione di unità.

L’investimento per massimizzare le vendite

Per l’elettrificazione delle sue motociclette, Honda sta investendo 100 miliardi di yen nel periodo di 5 anni dal 2021 al 2025 e investirà ulteriori 400 miliardi di yen nel periodo di 5 anni dal 2026 al 2030, per un totale di circa 500 miliardi di yen nei 10 anni prima della fine del decennio.

Nel 2031 e oltre, Honda aumenterà ulteriormente la sua competitività investendo nella creazione di un sistema e capacità di produzione su scala globale e svilupperà ulteriormente le tecnologie software per massimizzare le vendite delle motociclette elettriche.

Honda, gli obiettivi

Honda si impegnerà per raggiungere gli obiettivi del margine di utile operativo del 2030, con oltre il 5% per il settore delle motociclette elettriche e oltre il 10% per l’intero settore delle motociclette. Per il 2031 e oltre, Honda mirerà a raggiungere un margine di utile operativo superiore al 10% nel settore delle motociclette elettriche e aumentare ulteriormente l’importo totale dell’utile.

Honda costruirà una struttura altamente redditizia per il suo settore delle motociclette elettriche, così come ha fatto con il suo attuale settore delle motociclette a combustione interna (ICE), e aumenterà i profitti per l’intero settore delle motociclette.

Sulla base dello spirito dello slogan globale del marchio Honda, “The Power of Dreams – How we move you.” e attraverso la creazione della mobilità che l’azienda sogna, Honda diventerà sempre di più La Forza dei Sogni di sempre più persone, diventando la forza trainante che muove in avanti le persone e la società.

Lascia un commento