Seguici sui Social

Novità

Audi RS 6 Avant performance. La più veloce e potente di sempre

La casa dei 4 anelli promette: Audi RS 6 Avant performance è l’RS 6 più potente e veloce di sempre.

Cominciamo proprio dal motore. I turbocompressori twin scroll dalla portata maggiorata e l’aumento della pressione di sovralimentazione da 2,4 a 2,6 bar consentono al V8 4.0 TFSI biturbo dedicato ad Audi RS 6 Avant performance di erogare 30 CV e 50 Nm in più rispetto alla configurazione standard. La potenza massima cresce così da 600 a 630 CV e la coppia passa da 800 a 850 Nm. Audi RS 6 Avant performance scatta da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi anziché i 3,6 secondi appannaggio di Audi RS 6 Avant.

Il V8 biturbo, caratterizzato da un angolo di 90° tra le bancate e da una cilindrata di 3.996 cc, si avvale di soluzioni tecniche raffinate quali il basamento in alluminio pressofuso, dal peso contenuto in 39 kg, e le camicie dei cilindri rivestite al plasma, così da favorire la dissipazione del calore, ridurre al minimo gli attriti e garantire una superiore resistenza all’usura.

Il sistema di lubrificazione è affidato a una pompa a portata variabile e si avvale di due circuiti separati: il primo dedicato al blocco motore, il secondo alla testata. Tale configurazione garantisce un apporto costante dell’olio anche in presenza di accelerazioni laterali e longitudinali estreme.

La pompa dell’acqua, anch’essa a portata variabile, si attiva solo a 80°C, così che il liquido di raffreddamento raggiunga rapidamente la temperatura d’esercizio ottimale. Lato sovralimentazione, gli intercooler aria-acqua sono ottimizzati e alloggiati all’interno della V tra le bancate invece che in prossimità del basamento. Una soluzione che riduce il percorso dei flussi e favorisce la prontezza di risposta del V8. Il rapporto di compressione delle versioni performance si attesta a 9,7:1 anziché 10,1:1 come per le varianti standard.

Il riempimento ottimale delle camere di combustione è garantito dalla fasatura variabile lato aspirazione e scarico, mentre l’iniezione diretta della benzina, a una pressione massima di 250 bar, è affidata a una pompa del carburante per ciascuna bancata. Gli iniettori, posizionati centralmente rispetto alle camere di combustione, sono a sette fori.

Grazie ai rivestimenti insonorizzanti di spessore ridotto nella zona motore e al retrotreno, Audi RS 6 Avant performance è caratterizzate da un sound ancora più travolgente e da un alleggerimento di 8 chilogrammi che contribuisce al peso a vuoto di 2.075 chilogrammi senza conducente: -25 kg rispetto alla versione standard.

Mild-hybrid a 48 Volt e cylinder on demand (COD)

Grazie alla rete di bordo principale a 48 Volt, il V8 biturbo coniuga straordinarie prestazioni ed elevata efficienza. L’alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) costituisce il cuore del sistema mild-hybrid (MHEV). Nelle fasi di decelerazione possono essere recuperati sino a 12 kW di potenza: questa energia viene immagazzinata in una specifica batteria agli ioni di litio, da cui viene successivamente veicolata ai dispositivi integrati nella rete di bordo. Qualora il conducente rilasci il pedale dell’acceleratore a velocità comprese tra 55 e 160 km/h, Audi RS 6 Avant performance è in grado – optando per il programma di marcia efficiency selezionato mediante l’Audi drive select – di avanzare per inerzia “in folle” o di veleggiare a motore spento. Non appena il conducente preme nuovamente l’acceleratore, l’RSG riavvia il motore in modo più rapido e progressivo rispetto a un motorino di avviamento tradizionale. La modalità start/stop è attiva già a partire da 22 km/h. Nella guida di tutti i giorni, la tecnologia MHEV riduce i consumi fino a 0,8 litri ogni 100 chilometri.

Al contenimento dei consumi contribuisce in modo decisivo la tecnologia COD (cylinder on demand) che disattiva i cilindri 2,3, 5 e 8 ai carichi medi e ridotti, disattivando le fasi d’iniezione e accensione e chiudendo le valvole di aspirazione e scarico. Nel funzionamento a 4 cilindri, la fasatura dei cilindri attivi viene adeguata in funzione della nuova mappa d’erogazione, così da ottenere il massimo rendimento, mentre le camere di combustione inattive vedono i pistoni muoversi senza dissipazioni d’energia. Non appena viene premuto con decisione il pedale dell’acceleratore, i cilindri “spenti” tornano attivi.

Il V8 4.0 TFSI è caratterizzato da un sound unico, possente e sportivo, sul quale il conducente influisce grazie al sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select. L’impianto di scarico sportivo RS, a richiesta, garantisce un’esperienza acustica ancor più emozionante. Optando per i programmi personalizzabili RS1 ed RS2, il Cliente determina l’intensità del sound con la semplice pressione di un pulsante.

L’assetto

Audi RS 6 Avant performance si avvale di serie del pacchetto dynamic che prevede l’innalzamento della velocità massima da 250 a 280 km/h, lo sterzo integrale dinamico, il differenziale posteriore sportivo e i proiettori a LED Audi Matrix HD con spot laser. Quest’ultimo in grado di raddoppiare il raggio d’azione degli abbaglianti. Lo sterzo integrale dinamico, nello specifico, abbina la sterzatura dinamica sull’assale anteriore, che utilizza un riduttore harmonic drive, e la sterzatura sull’assale posteriore mediante un sistema a vite e tiranti trasversali. Ciò rende possibili angoli di sterzata indipendenti tra avantreno e retrotreno. A bassa andatura, le ruote posteriori sterzano in controfase rispetto a quelle anteriori fino a un massimo di cinque gradi. Conseguentemente, il diametro di volta si riduce di un metro, a vantaggio dell’agilità. Diversamente, ad andatura media ed elevata (oltre i 100 km/h), le ruote posteriori sterzano fino a un massimo di due gradi nella stessa direzione di quelle anteriori, a vantaggio della stabilità.

A richiesta è disponibile il pacchetto dynamic plus che porta la velocità massima a 305 km/h e include l’impianto di scarico RS oltre ai freni carboceramici forti di dischi anteriori da 440 mm di diametro e posteriori da 370 mm. Le pinze a 10 pistoncini possono essere rifinite in grigio, rosso o blu. Frutto di un certosino affinamento, l’impianto frenante carboceramico è più leggero di 34 kg rispetto al sistema con superfici d’attrito in acciaio. Queste ultime abbinate sempre a pinze a 10 pistoncini, ma con diametro di 420 mm all’avantreno.

Il design esterno

Audi RS 6 Avant performance è disponibile complessivamente in 16 colori carrozzeria. Costituiscono un’esclusiva, e una prima assoluta per la gamma Audi RS 6 Avant, le tinte blu Ascari – metallizzato e opaco – e argento Rugiada opaco. La finitura grigio opaco è dedicata, di serie, alle calotte dei retrovisori laterali, allo spoiler anteriore, ai flap in corrispondenza delle prese d’aria laterali, agli inserti alle minigonne, ai mancorrenti al tetto, alle cornici dei cristalli laterali e all’estrattore. In alternativa, è disponibile il pacchetto estetico in carbonio, ulteriormente ampliabile optando per i gusci dei retrovisori in fibre composite. Gli anelli Audi e la denominazione modello sono in cromo o in nero.

E quello interno…

Internamente, ai pacchetti design RS, sinora offerti nelle configurazioni grigio e rosso, si affianca l’inedita variante blu. Tonalità, quest’ultima, dedicata alle cuciture a contrasto lungo la corona del volante, la cuffia del selettore del cambio e le protezioni per le ginocchia al tunnel. Il pacchetto design RS blu è completato dalle cinture di sicurezza integralmente in blu Oceano, diversamente dagli altri pacchetti design RS che prevedono accenti colorati solamente in corrispondenza dei bordi delle cinture, e dai tappetini RS. Tra le ulteriori possibilità di personalizzazione spiccano gli inserti in carbonio con accenti blu.

La cuffia del selettore del cambio e le protezioni per le ginocchia al tunnel sono realizzate in microfibra Dinamica, simile visivamente e al tatto alla pelle scamosciata ma al 45% realizzata mediante materiali riciclati. Per la prima volta, optando per l’inedita configurazione plus dei pacchetti design RS, la sezione centrale traforata delle sedute è in tinta con il colore dei pack e la punzonatura del logo RS viene estesa ai sedili posteriori.

All’apertura delle portiere viene proiettata al suolo la scritta “RS performance” anziché il convenzionale logo Audi Sport.

Per i Clienti che desiderano un livello di personalizzazione superiore, il programma Audi exclusive permette di configurare la vettura avvalendosi di una miriade di combinazioni, così da creare esemplari pressoché unici.

L’Audi virtual cockpit plus, di serie, adotta un display da 12,3 pollici con risoluzione Full HD. Grazie a degli indicatori specifici, fornisce informazioni anche in merito all’erogazione di potenza e coppia, alla pressione di sovralimentazione, ai valori di accelerazione laterale e ai tempi sul giro. Sfruttando la trasmissione in modalità manuale, un apposito indicatore suggerisce al guidatore il passaggio alla marcia superiore mediante una scala progressiva da verde a giallo sino a rosso lampeggiante in prossimità dell’intervento del limitatore, come nelle competizioni. Il launch control segnala il momento ideale per la partenza con il nuovo simbolo del semaforo.

Audi RS 6 Avant performance, già disponibile presso le Concessionarie italiane, è proposta con prezzi a partire da 148.900 euro. 

Leggi anche:

Nuova Audi Q8 – Pochi indovinati ritocchi

Audi Q4 e-tron. L’evoluzione continua

Audi, al Quadrilatero della moda con una mostra fotografica per promuovere la nuova Q8 e-tron

Lascia un commento