giovedì, Settembre 28, 2023
NovitàTest Drive

BMW M2 – M3 Face Off

I designer BMW continuano a far parlare di sé, proponendo l’ultima sportiva compatta targata M con una bella dose di muscoli ed un carattere di sicuro effetto. La nuova M2, ultima arrivata del reparto motorsport prende il testimone di una delle BMW più amate degli ultimi anni.

Diminuiscono le dimensioni della calandra, andando contro le aspettative di tutti, ma aumentano muscoli ed impronta su strada. Un’anima racing di forte impatto stilistico e non solo, tutto ciò che vediamo è infatti il risultato di un attento studio aerodinamico, atto a migliorare il flusso d’aria e indirizzarlo solo dove serve, a tutto vantaggio delle temperature. Questo perché la M2 non è solo una sportiva pepata, ma una vera e propria divoratrice di cordoli.

Sotto al cofano troviamo un vero motore da corsa, derivato a tutti gli effetti dalle sorelle M3 ed M4 e già per questo, garanzia di sportività. Infatti, in questa nuova M2 l’aumento delle prestazioni è evidente, ma preservando le scelte tecniche che rappresentano questo modello.

Ecco quindi un sei cilindri biturbo da 460 Cv pronto a scaricare tutta la propria potenza sulle ruote posteriori, tenute a bada dal differenziale attivo M, una ricetta per il piacere di guida eseguita magistralmente.

A seconda che siate piloti di vecchia o nuova scuola, BMW mette a disposizione sia il cambio manuale a sei marce, che lo steptronic M ad 8 rapporti. In entrambi i casi le performance non vengono messe in discussione, a cambiare è lo stile di guida, pulito per ottenere il miglior tempo sul giro, o giocando con l’acceleratore per bruciare treni di gomme a suon di controsterzi.

Per offrire la miglior esperienza di guida, i tecnici BMW hanno portato all’interno dell’abitacolo di M2 le ultime tecnologie della casa di Monaco, come i sedili da corsa super contenitivi, e la plancia costellata di fibra di carbonio a cui si appoggia il nuovo sistema multimediale, completo dal punto di vista funzionale, anche con il drift analyzer, ma poco integrato a livello estetico.

Sa far divertire e sicuramente parlare di se questa nuova compatta tutto pepe della gamma M, un passo in avanti prestazionale senza mezze misure, che perfortuna lascia a casa l’elettrificazione in favore di un peso contenuto ed un’agilità senza pari. Insomma il reparto M continua a far felici gli appassionati di guida.

Lascia un commento