Seguici sui Social

giovedì, Giugno 20, 2024
Hybrid ElectricNovitàTest Drive

Suzuki Across Plug-In 4WD – Elettrica senza pensieri

Suzuki Across Plug-In  4WD

Guidare elettrico senza pensieri, in città e non solo, mantenendo costi giornalieri contenuti e godendo della libertà di fare rifornimento in un paio di minuti.

Sembrerebbe un’utopia, almeno in Italia, dove la rete di colonnine ed i tempi di ricarica giocano un ruolo cruciale nella propagazione dell’elettrico. E allora chi ha a cuore il pianeta cosa deve fare? Semplice, prendere il meglio di ogni tecnologia, o in parole più semplici, scegliere una Plug-In Hybrid.

Ce lo dimostra Suzuki, con l’ultima Across, una vettura che vuole guidare il mercato italiano verso l’elettrificazione attraverso una scelta semplice ed unica. Solo un’opzione sotto al cofano, ovviamente ibrida alla spina, ma in grado di comprenderle tutte, mantenendo alti i valori Suzuki, anche quando si parla di 4×4.

Insomma è l’ammiraglia del Brand e non lo nasconde. Un progetto che si spinge un gradino più in alto di quanto fatto fino ad ora, facendo tesoro anche della partnership con Toyota, in grado di elevare il potenziale sostenibile di due Marchi che fanno dell’attenzione al pianeta un tratto distintivo.

Un carattere muscoloso definisce l’estetica, mentre le tante nervature giocano tra il mondo dei Suv e quello dei fuoristrada, come evidenzia bene la parte bassa, ricca di passaruota a contrasto e protezioni sottoscocca. Sicuramente più legata al family feeling Suzuki è la parte anteriore, anche se rimane personale ed originale.

Come anticipa la volumetria esterna, dentro i centimetri sono tutti a favore dei passeggeri, con spazio da ammiraglia, condito da una attenzione al comfort ed alla qualità più elevato rispetto a quanto Suzuki ci ha abituati fino ad ora.

La semplicità e la razionalità invece, caposaldi del Brand, si notano nelle piccole cose, come l’abbondante presenza di vani porta oggetti, ed i tasti fisici che troviamo un po’ ovunque, anche come scorciatoie ai lati dello schermo dell’infotainment, che ha una grafica snella e  poco avvezza a futili virtuosismi.

Pieno di virtù il gruppo propulsivo Plug-In di Across, con una parte elettrica in grado di governare la vettura con semplicità e silenzio, trasformandola in una vera elettrica per quasi 100 km, un dato che alla maggior parte delle persone permetterebbe di ricaricare circa ogni  due giorni, abbattendo così il vincolo della presa sempre a portata di mano che perseguita la tecnologia alla spina.

D’altro canto una vettura di generose dimensioni deve poter partire all’avventura senza remore o lunghe programmazioni, ed il 2.5 benzina sotto al cofano regala tutta la libertà di cui abbiamo bisogno. Insomma, elettrica sempre e ibrida quando serve.

Across Plug-In  interni

Il divertimento però arriva quando i due propulsori lavorano insieme, mettendo a disposizione del posto guida oltre 300 Cv, quanto basta per offrire una risposta fulminea in grado di mascherare il peso di Across quando si cerca qualcosa in più in termini di dinamismo.

La trazione 4×4, abbinata al logo Suzuki, lascia pochi dubbi in termini di capacità in fuoristrada, un plus sia di sicurezza che di libertà, che rende Across una delle scelte più polivalenti del mercato, nonché l’ibrido perfetto per chi ama l’avventura e non vuole porsi limiti.

Lascia un commento