lunedì, Agosto 8, 2022
Hybrid ElectricNewsTest Drive

Peugeot 408 – Linea inedita, DNA del Leone

Peugeot 408

Peugeot amplia la propria gamma presentando una vettura tra la berlina ed il crossover, offrendo una soluzione in più in termini di spazio e design.

Nuova 408 si distingue fin dal primo sguardo. Una linea laterale discendente le offrono un’anima fastback, mentre l’altezza da terra la proietta nel mondo dei crossover. Difficile identificarla in un segmento, mentre più facile è distinguerla dalla massa.

Gli stilemi rimangono fedeli al marchio Peugeot, in particolare grazie allo sguardo, caratterizzato dalla tipica firma luminosa del Leone. Un look grintoso che viene enfatizzato dalla presenza di nervature pronunciate, mentre un passaggio più armonico tra muso e calandra evolve la vista frontale di questa 408.

Sul lunotto sono posizionate due nervature, che in Peugeot chiamano ‘orecchie di gatto’, per direzionare i flussi aerodinamici e favorire l’efficienza.

All’interno, grazie all’utilizzo della piattaforma Emp2, i centrimetri non mancano per entrambe le file di sedili. Sono ben 2,8 i centimetri di passo, che si traducono in una grande abitabilità, mentre la linea discendente del lunotto non crea compromessi al bagagliaio, che raggiunge quota 536 litri.

La tecnologia riprende il buon lavoro fatto da Peugeot sull’ultima 308.  Un ambiente familiare, caratterizzato dal solito volante dal raggio ridotto e l’ultima versione dell’i-cockpit, ormai marchio di fabbrica della Casa del Leone. Anche qui gli spigoli non mancano, creando un continuo stilistico con l’esterno.

Per quanto riguarda il cuore di questa 408, troviamo una gamma composta da benzina, mild  e plug-in hybrid, mentre successivamente troveremo anche una versione elettrica.

Peugeot 408 interni

Niente diesel quindi, ma largo spazio all’elettrificazione per una vettura che vuole guadagnarsi subito il ruolo di protagonista in un segmento di mercato ancora inesplorato.

Lascia un commento