martedì, Giugno 28, 2022
Hybrid ElectricNewsTest Drive

Nuova Volkswagen Multivan T7 – Sette posti attraverso le Alpi

Volkswagen Multivan

Appena il nuovo Volkswagen Multivan T7 ha svelato la sua linea e la sua praticità, è diventato il nuovo oggetto dei desideri per tutti coloro che hanno bisogno di spazio. In particolare, nel mondo dello sci alpino i centimetri non bastano mai e viaggiare a pieno carico è una costante. Da questo pensiero è partito un viaggio dalla Paganella attraverso le Alpi per testare tutti e sette i posti e le risorse di questo veicolo dai mille usi. Una trasferta che ci permette di conoscere le novità della vettura, visto il percorso che ci attende a bordo di nuovo Multivan.

Appena pochi chilometri e ci troviamo immersi nella coltre bianca del Passo del Monte Giovo, con neve a fiocchi e visibilità al limite.Rispetto a tanti anni fa poter far affidamento su un’elettronica sempre pronta a venire in nostro soccorso e su dei fari Matrix in grado di darci visuale in ogni circostanza ci offrono un viaggio confortevole, permettendoci di apprezzare la magia che ci circonda.

Una breve sosta al casello e siamo in Svizzera Engadina, pronti a fronteggiare con le supercar di St.Moritz, grazie allo stile del nostro iconico Bulli.La sua linea così familiare per tante generazioni cattura lo sguardo dei passanti, a cui si aggiunge stupore quando si sente il suono della trazione elettrica.Questo perché la sostenibilità è una cosa seria, e chi vive la purezza di questi paesaggi lo sa bene.

​Da Centovalli alla Val Formazza proseguiamo in men che non si dica grazie a tutta la coppia della sinergia di questo propulsore Plug-In hybrid, assicurandoci consumi record e sempre la giusta spinta anche nelle salite più ripide.

Ma la vera arma in più di questo Multivan è poter condividere i panorami con tutte le persone al nostro fianco, ben 7 grazie a Bulli, senza soffrire il viaggio ma anzi attraversando Cervinia ed il Passo del Sempione godendo del massimo comfort e spaziosità.

Volkswagen Multivan

Ormai conquistati da questo particolare Test Drive a pieno carico ci prendiamo una pausa a Sestriere, dove volutamente decidiamo di non ricaricare la batteria: vista la lunga discesa che ci aspetta sarà la frenata rigenerativa a fare il lavoro.Continuando ad immagazzinare energia chiudiamo così il nostro viaggio, sempre più convinti che un essere umano ha bisogno di interazioni per essere felice, ed a questo proposito Bulli è la vettura ideale.

Lascia un commento