lunedì, Agosto 8, 2022
Hybrid ElectricNewsTest Drive

Volvo XC40 Recharge T8 Pure Electric – Elettrica tuttofare

Volvo XC40 Recharge T8

Volvo è da sempre sinonimo di qualità, affidabilità e sicurezza. Un nome costruito negli anni grazie a vetture che sono resistite al corso del tempo.

Con l’arrivo del segmento dei Suv, la Casa svedese ha avuto la lungimiranza di muoversi verso il segmento rialzato, convogliando il proprio know how in volumetrie adatte alla propria filosofia a favore della famiglia, e della natura.

Da qui è nato il successo della serie XC, capeggiata dalla più piccola 40, non a caso nominata Auto dell’Anno 2018. 

Nel frattempo il cambiamento climatico ha costretto tutto il mondo dei trasporti ad sviluppare una visione più ampia del futuro, e la Casa svedese non si è fatta pregare, anticipando il mercato e facendo della filosofia Green il proprio cavallo di battaglia degli ultimi anni. 

Da questo l’XC40 si è evoluta, oltre che in termini di design, ampliando la proposta di motorizzazioni, aprendosi all’ibrido alla spina e, per ultimo all’elettrico, rivelandosi campionessa di versatilità a zero emissioni e dimostrando la maturità dell’alimentazione ad elettroni.

Volvo XC40 Recharge T8 – URBAN:

Volvo XC40 Recharge T8

Nella guida cittadina Volvo XC40 Recharge, nonostante il nostro occhio si sia abituato a vederla all’interno delle città, non passa inosservata. 

Uno stile pulito ma con le giuste nervature in bella vista, raccontano un disegno razionale, in grado di sfruttare al meglio la volumetria compatta e tradurla in abbondante spazio da vivere tutti i giorni, nel comfort.

La qualità non manca, riprendendo lo stile minimalista a cui Volvo ci ha abituati, sempre orientato alla digitalizzazione ed alla pulizia. I materiali sono di livello premium, senza particolari sfarzi o effetti scenici, ma con una solidità e raffinatezza da prima della classe.

Il sistema digitale, con due schermi di generose dimensioni a controllare cockpit ed infotainment, mette subito a proprio agio, risultando facile nell’utilizzo, dando quasi l’impressione di essere studiato da una famosa catena tech con sede a Cupertino.

In pieno stile Apple infatti, seguendo l’impostazione della vettura l’utilizzo è semplice, immediato ed appagante, ma le possibilità di personalizzazione sono ridotte all’osso.

Non c’è infatti il pulsante di accensione della vettura, che si avvia con la semplice pressione del freno e l’innesto di una marcia (avanti o retro). Uno stile Plug and Play che comprende anche le modalità di guida, assenti, se non per l’impostazione One Pedal, che risulta comoda e funzionale nell’utilizzo cittadino.

Anche in questo caso la città si conferma l’habitat ideale per l’elettrico con la silenziosità che regala un ambiente rilassato, la ricarica rigenerativa che offre un grande aiuto ai consumi, che permettono costi giornalieri irrisori se si sfrutta la ricarica domestica, meno conveniente se si utilizza la rete di ricarica stradale, ma comunque sostenibile e rispettosa dell’ambiente.

COUNTRY:

Se in città XC40 Recharge si dimostra un SUV compatto, adatto all’utilizzo di tutti i giorni con spazio, autonomia e silenziosità per soddisfare ogni esigenza urbana, appena la strada si libera e si dà pieno sfogo a tutta la potenza della doppia unità, divisa tra avantreno e retrotreno, si scopre l’altra anima di questa T8.

Cavalli a non finire che si traducono in una spinta istantanea, in grado di annullare l’abbondante massa della vettura e rendere agile e scattante questo suv, su qualunque fondo stradale. Questo perché la ripartizione dei due motori consente la trazione integrale e un ottimo equilibrio dei pesi.

Le sospensioni sono studiate per il comfort di bordo e la giusta risposta dello sterzo insieme al baricentro basso rendono questo Suv compatto, una bella sorpresa anche tra le curve.

Nata per l’avventura, nuova XC40 Pure electric, grazie alla trazione integrale intelligente, riesce a districarsi anche nelle situazioni più difficili. L’altezza da terra unita a degli ottimi angoli di attacco la rendono agile nel fuoristrada, mentre la coppia spropositata del motore offre lo spunto per uscire da qualunque situazione, confermando una polivalenza da prima della classe.

LONG TRAVEL:

In un ambiente così ben rifinito e comodo, affrontare lunghi viaggi è un piacere, godendo di spazio, luminosità ed una serie di assistenti alla guida sempre pronti ad aiutare il pilota.

La sicurezza su questa XC40 è ai vertici del segmento, con una componente attiva di secondo livello, in grado di “guidare” la vettura nei tratti autostradali nel massimo controllo, mantenendo sempre la distanza di sicurezza dalla vettura che ci precede e seguendo la corsia in maniera impeccabile. 

Sarà quindi un piacere percorrere tanti chilometri in assoluto silenzio, almeno finché l’autonomia ce lo permette.

Se infatti l’elettrico trova la sua massima espressione in città, a velocità autostradali l’autonomia torna ad essere un fattore da tenere in considerazione, pianificando i percorsi in modo minuzioso e attento, per non ritrovarsi a secco di elettroni. In questo caso un pacco batterie da 75 kWh allevia l’ansia da ricarica offrendo un’autonomia in grado di assicurare gite fuori porta senza grandi problemi. 

Nuova XC40 si dimostra quindi una campionessa di versatilità e sicurezza, portando avanti i valori Volvo e convincendo per consumi e prestazioni nel rispetto dell’ambiente.

Consumi:

18 kWh/100 km in città

21 kWh/100 km in extraurbano

29 kWh/100 km in autostrada

Lascia un commento