lunedì, Novembre 29, 2021
Test Drive

Mini Cooper SE – Quando sport fa rima con elettrico

Il look esterno del nuovo restyling si distingue per alcuni elementi tipici delle vetture elettriche come la mancanza della griglia anteriore, per assicurarle un minor CX, sostituita con una fascia gialla, colore che ritroviamo anche sugli specchietti e i cerchi in lega.

Il propulsore elettrico è in grado di offrire 184 Cv di potenza e 270 Nm di coppia, disponibili sin da subito, ed è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 32,6 Kwh che le consente di coprire un’autonomia di circa 250 km. Con una presa a corrente continua fino a 50 kW in soli 35 minuti si riesce a ricaricare l’80%, mentre con la presa domestica il tempo di ricarica di allunga notevolmente.

Sono 4 le modalità di guida opzionabili: Sport, MID, Green e Green+ che adattano i parametri di erogazione della potenza e quindi il comportamento dinamico della vettura andandone, di conseguenza, a variare l’autonomia reale.Per quanto riguarda gli interni con l’arrivo dell’ultimo restyling non ci sono differenze, in entrambi i casi l’occhio critico ricade sul display dell’infotainment, che per mantenere l’iconico ‘Ring’ sacrifica la dimensione rendendone l’utilizzo poco appagante. La Mini Cooper SE sta conquistando il segmento delle piccole green cittadine sul versante premium del mercato puntando sull’iconicità del modello che ha fidelizzato un gran numero di clienti in tutto il mondo.https://www.youtube.com/embed/GnKY9WrR7W8 

Lascia un commento