sabato, Febbraio 27, 2021
Hybrid ElectricNewsTest Drive

Jeep Renegade 4xe Trailhawk – L’offroad incontra l’elettrificazione

eep si lancia nel futuro con la prima Ibrida del Marchio. Il primo passo della Casa statunitense verso un’elettrificazione che entro il 2022 coprirà tutta la gamma.

50Views
Jeep Renegade 4xe Trailhawk

Jeep Renegade 4xe Trailhawk: Il debutto della sigla 4xe rappresenta la voglia di essere sempre più “green” senza perdere l’iconico spirito avventuriero. Una caratteristica, quest’ultima, che trova l’apice nell’allestimento della nostra prova Trailhawk, al top della gamma Jeep con dotazioni che ricalcano il mito dei fuoristrada di una volta e l’iconico badge “Trail Rated”, rilasciato solo a modelli che hanno superato test estremi di resistenza nel fuoristrada.

Le novità di Jeep Renegade 4xe Trailhawk sono tutte sotto al cofano, mentre lo stile esterno rimane quello dell’ultima generazione. L’unico tratto distintivo estetico è il badge che l’identifica e la possibilità di scegliere degli elementi in blu tra il profilo della mascherina ed il cofano.

Jeep Renegade 4xe Trailhawk

Se Jeep Renegade 4xe Trailhawk è un pratico Suv da città con una vocazione per i sentieri sterrati, in questa versione Trailhawk alla spina entrambe le qualità sono amplificate. Sotto al cofano troviamo tre motori: all’anteriore un benzina 1.3 turbo 4 cilindri da (130 o 180 CV) collegato ad un piccolo motore elettrico, al posteriore un secondo elettrico con 60 CV, in modo da ottenere una trazione integrale senza la necessità dell’albero di trasmissione.

Alla guida Renegade 4xe Trailhawk risulta bilanciata e brillante.

La posizione del pacco batteria abbassa il baricentro evidenziando meno gli spostamenti di carico rispetto alla gemella termica e la prontezza dell’elettrico assicura una spinta più immediata. Nessun compromesso quindi su strada come anche in offroad, dove la coppia immediata di 250 Nm dell’elettrico e l’elevato rapporto di riduzione, aiutano a superare piccoli ostacoli con tranquillità. Certo Renegade non è una vettura nata per affrontare i sentieri più impegnativi, per quello Jeep Wrangler rimane la scelta obbligata, ma se messa alla prova la versione Trailhawk riesce a stupire.

Jeep Renegade 4xe Trailhawk

Grazie alla modalità di guida dedicata (Rock) e tutta l’esperienza del Marchio nel settore, che si traduce in elevati angoli d’attacco, altezza da terra e capacità di guado da vera Jeep, Renegade si posiziona come la migliore alternativa tra i Suv per chi ama prendere sentieri inesplorati. In particolare con la versione 4xe i tecnici Jeep hanno risposto agli scetticismi riguardanti un fuoristrada che monti le batterie sotto al pianale, con una “corazza” di sicurezza che custodisce accumulatori e cablaggi per poter affrontare anche guadi profondi fino a 40 cm.

Nella vita di tutti i giorni è ormai quasi scontato sottolineare che la propulsione “alla spina” dia il meglio di sé nell’ambiente cittadino.

A patto di ricaricare ogni sera la vettura a casa, il motore elettrico di Renegade 4xe copre una giornata normale di lavoro con costi contenuti e la massima silenziosità.

Con questa versione alla spina Jeep rinnova il successo di una vettura che copre un ampio ventaglio d’utenza, da chi cerca un Suv compatto per la città a chi ha bisogno di una vettura che non abbia paura di “sporcarsi le gomme”.

Gallery completa Jeep Renegade 4xe Trailhawk

Lascia un commento