sabato, Febbraio 27, 2021
Video

Nuova Audi RS e-tron GT

38Views

Un percorso iniziato con l’ibridazione dell’iconica Audi RS 6 Avant e culminante con le prestazioni da supercar di Audi RS e-tron GT – da 0 a 100 km/h in 3,3 secondi – ,soluzioni raffinate per la ricarica rapida – sino a 270 kW in DC – e sound digitale che “copia” l’erogazione del powertrain.


Con Audi RS e-tron GT ha inizio la produzione della più potente vettura elettrica mai realizzata dalla Casa dei quattro anelli. La nuova Gran Turismo elettrica sarà disponibile in primavera in due varianti: la e-tron GT quattro con prezzi a partire da 99.800 euro (in Germania) e la più sportiva RS e-tron GT, disponibile con un listino base di 138.200 euro.

La e-tron GT quattro eroga 476 CV e 630 Nm, mentre la RS raggiunge i 588 CV e 830 Nm: entrambe possono contare su un boost temporaneo di 2,5 secondi, disponibile quando viene attivato il launch control. La potenza massima può così salire rispettivamente a 530 e 646 CV.

Lunga 4,99 metri, accreditata di una potenza massima prossima a 650 CV, Audi e-tron GT può contare su un raffinato sistema di raffreddamento che garantisce tanto la ripetibilità delle performance quanto la ricarica ultra rapida e su soluzioni quali l’assetto regolabile con sospensioni pneumatiche adattive a tripla camera, i freni carboceramici e lo sterzo integrale. Quest’ultimo per la prima volta dedicato a un modello della gamma e-tron.

Audi RS e-tron GT è una vera Granturismo. Originariamente, questa denominazione identificava le vetture sportive adatte alle gare endurance. Le GT si differenziavano dalle auto puramente sportive per il maggiore comfort e l’abitacolo più accogliente. Quale Granturismo elettrica, Audi e-tron GT reinterpreta queste caratteristiche, non riducendo le performance alla pura potenza, bensì elevando l’efficienza a fattore determinante nella definizione delle forme.

L’abitacolo di Audi e-tron GT costituisce la più cristallina interpretazione del tema Granturismo, sintesi di sportività e comfort. La console è orientata al conducente, mentre la plancia – marcatamente tridimensionale – appare leggera e slanciata. Analogamente ai modelli della gamma high-end dei quattro anelli, realizza un unico arco avvolgente, denominato “wrap-around”, che si protende fino ai rivestimenti delle portiere.

La batteria agli ioni di litio di Audi e-tron GT quattro e Audi RS e-tron GT è collocata tra gli assali, in posizione fortemente ribassata. Una caratteristica che consente alla Granturismo dei quattro anelli di contare su di un baricentro inferiore persino alla supercar Audi R8 e su di una ripartizione dei pesi 50:50 tra avantreno e retrotreno.

La batteria ad alta tensione accumula 93 kWh di energia (85 kWh effettivamente fruibili). L’accumulatore, nel dettaglio, è costituito da 33 moduli di celle. Ogni modulo, che si presenta come un alloggiamento in alluminio a forma di parallelepipedo, grande all’incirca come una scatola da scarpe, contiene 12 celle “pouch” (a sacchetto), dotate di un rivestimento esterno flessibile in materiale plastico rivestito in alluminio.

30 moduli formano il livello inferiore che, nella sezione posteriore, presenta due ampie svasature in corrispondenza del vano piedi dei passeggeri posteriori. Il floor superiore, forte di 3 moduli, si trova sotto le sedute del divanetto. La tensione nominale di 800 Volt, oltre a consentire elevate potenze di ricarica in corrente continua (DC), permette di ridurre ingombri e masse dei cablaggi.

In merito all’autonomia, per il momento l’Audi si limita a dichiarare un valore massimo di 488 km nel ciclo Wltp per la GT quattro e di 472 km per la RS. La granturismo del futuro è dunque arrivata.

Lascia un commento