giovedì, Dicembre 8, 2022
Utility

Quando l’uso dei fari può essere illegale?

Conoscete l’usanza di utilizzare i fari abbaglianti per segnalare la presenza di un posto di blocco delle Forze dell’Ordine? Questa brutta abitudine, consolidata in tutto lo stivale, rischia di costare caro a chi la effettua: forse non molti sanno che, oltre a dimostrare uno scarso senso civico, questa prassi è anche illegale, oltre che passibile di contravvenzione!

Bisogna infatti partire da un semplice presupposto: i controlli di tutti gli organi di Polizia hanno solo scopo di prevenzione e non punitivo. Va quindi sempre sottolineato che ogni buon automobilista dovrebbe mostrare la massima collaborazione nei confronti di chi, oltre a fare il proprio lavoro, offre anche un prezioso servizio, utile per proteggerci contro chi non rispetta le regole.

Quello che spesso viene interpretato come un normale “gesto di solidarietà tra colleghi” al volante, quindi, non aiuta affatto a migliorare la sicurezza stradale: permettere a chi sta tenendo una condotta alla guida pericolosa di “passarla liscia”, potrebbe essere infatti deleterio per i prossimi utenti della strada che incrocino l’automobilista “fuorilegge”, con conseguenze anche gravi!

Ma perché è illegale “fare la spia” con i fari? I motivi sono due: anche se il Codice della Strada non entra nel merito, l’articolo 153 del C.d.S. sanziona con una contravvenzione da 41 a 168 Euro tutti gli usi “impropri” dei proiettori di profondità. Se questo non bastasse, una recente sentenza della Corte di Cassazione dichiara che in un comportamento del genere si può prefigurare addirittura il reato di “interruzione di Pubblico Servizio”. Attenzione dunque ai vostri comportamenti, e non sottovalutate l’importanza anche dei piccoli gesti!

Lascia un commento