martedì, Novembre 29, 2022
Eventi

Al Salone di Ginevra 2018 il futuro secondo Pinifarina

Il futuro dell’auto secondo Pininfarina va in scena al Salone di Ginevra dall’8 al 18 marzo.

Due le novità ed un unico comune denominatore: la sostenibilità ambientale. Debutto mondiale per la HKGT, Gran Turismo elegante ed ecosostenibile sviluppata per Hybrid Kinetic Group, e per la versione marciante della H2 Speed, che nacque nel 2016 come concept car ed è oggi una realtà destinata alla produzione in piccola serie a marchio Pininfarina.

L’attenzione speciale di Pininfarina alla mobilità sostenibile e allo stato dell’arte della tecnologia è stata dimostrata più volte come parte dell’evoluzione dell’Azienda. Pininfarina conferma non solo di innovare oggi e anticipare il futuro, ma di fornire soluzioni per un domani migliore. Con la HKGT Pininfarina intende stabilire nuovi standard nel segmento delle gran turismo di lusso senza rinunciare alla sostenibilità ambientale: come già la berlina di lusso H600 presentata a Ginevra 2017 ed i SUV 5 e 7 posti presentati al Salone di Shanghai 2017, la GT presenta la tecnologia d’avanguardia messa a punto da HK per il sistema di trazione, con batteria, motori elettrici, centralina di controllo e range extender.

Una fuoriclasse elegante, raffinata e confortevole che combina sapientemente design puro e tecnologia attenta all’ambiente. E con una forte personalità, connotata dall’apertura delle porte ad ali di gabbiano che la rende unica e distinguibile sul panorama delle GT lanciate sul mercato asiatico.
Con la novità H2 Speed, invece, il tema della sostenibilità ambientale arriva sui circuiti da corsa. A Ginevra debutta la versione marciante del concept che Pininfarina presentò nel 2016, tanto apprezzato per lo stile e per i contenuti innovativi da farle ottenere i premi di Concept Car of the Year 2016 e di Best Concept al Salone di Ginevra 2016. Ora, però, la H2 Speed non è più solo un concetto ma la prima auto da pista a idrogeno realizzata in serie limitata (su telaio LMP-Le Mans Prototype / FIA), pronta ad essere guidata dai gentlemen’s driver che si assicureranno una delle 12 unità di cui è prevista la produzione.

La piccola serie a marchio Pininfarina sarà realizzata nell’atelier di Cambiano, la struttura che Pininfarina dedica alla concezione e produzione di pezzi unici e piccolissimi volumi. H2 Speed sarà alimentata dalla rivoluzionaria tecnologia a idrogeno già sperimentata in pista in maniera consistente da GreenGT, società franco-svizzera che dal 2008 progetta, sviluppa e realizza sistemi di propulsione puliti e sostenibili. GreenGT ha sviluppato per la H2 Speed una tecnologia ‘Full Hydrogen Power’, un potente gruppo motopropulsore “elettrico-idrogeno” fuel cell. Il risultato è una vettura a zero emissioni in grado di raggiungere una potenza massima di 653 cavalli rilasciando nell’atmosfera solo vapore acqueo. I futuri proprietari di H2 Speed avranno l’opportunità di godersi questa auto dalle caratteristiche uniche sulle piste di tutto il mondo in alcune giornate pensate appositamente per loro.

Lascia un commento