lunedì, Agosto 8, 2022
Foto

Motori Volkswagen: anche i benzina avranno il filtro antiparticolato

La notizia non può che far piacere. Volkswagen ha scelto di sfruttare il filtro antiparticolato anche sui motori alimentati a benzina. Quella che fino ad oggi era quindi una prerogativa delle unità diesel sconfina sui “colleghi” benzina e i numeri non possono far altro che dar ragione alla casa di Wolfsburg. Le emissioni inquinanti delle unità benzina richiamo quindi di crollare del 90% – risultato che giustifica gli investimenti portati avanti dal costruttore tedesco sia in termini di risorse umane che di ricerca.

L’operazione scatterà l’anno prossimo e durerà almeno 5 anni, ma coinvolgerà gradualmente tutti i motori benzina ad iniezione diretta Vw – sia i compatti TSI che i più prestazioni TFSI.

Entro il 2022 saranno quindi 7 milioni le auto del Gruppo teutonico ad impiegare il filtro particolato e tutto avrà inizio tra meno di un anno – quando a montarlo sarà il 1.4 TSI della rinnovata Tiguan e il due litri TFSI di Audi A5. Successivamente seguiranno tutti gli altri motori.

Così Ulrich Eichhorn, Responsabile Ricerca e Sviluppo del Gruppo: “Dopo aver incrementato l’efficienza e abbassato le emissioni di CO2, ora riduciamo in modo sostenibile i livelli di emissioni dei nostri motori benzina introducendo i filtri antiparticolato di serie”.

Alessio Macaluso

Lascia un commento