giovedì, Dicembre 8, 2022
Foto

[FOTO LIVE] Ford Focus RS – Test Drive a Vallelunga

Dalla linea accattivante e aggressiva, veloce e anche dannatamente divertente da guidare: eccoci sulla pista di Vallelunga al volante della nuova Ford Focus RS, versione “arrabbiata” della compatta dell’Ovale Blu, sviluppata con la collaborazione del “re del drifting” Ken Block. Dotata di trazione integrale con ripartizione dinamica della coppia, la trentesima vettura del costruttore americano a portare la prestigiosa sigla RS è anche la prima a essere dotata di selettore di modalità di guida, tra le quali figura anche quella pensata per l’uso in pista e una dedicata specificatamente al drifting.

Ma andiamo con ordine: decisamente migliorata dal punto di vista aerodinamico, la nuova Focus RS non è una vettura che passa inosservata, con grandi prese d’aria, un frontale di grande carattere e un vistoso spoiler posteriore. L’interno non è però così estremo, e regala un buon comfort di guida, un discreto spazio a disposizione e materiali di pregevole fattura.

Ma è sotto il cofano che si concentra la nostra attenzione: la supersportiva a stelle e strisce è infatti spinta dal propulsore in alluminio 2.3 EcoBoost, da 350 CV di potenza e 440 Nm di coppia massima, in grado di spingerla fino alla velocità massima di 266 Km/h e di catapultarla da 0 a 100 Km/h in 4,7 secondi; tutto questo nonostante il peso di circa 1,5 tonnellate e un cambio manuale a sei rapporti con una corsa della leva lunga e decisamente poco sportiva. Quando mettiamo in moto, però, questi piccoli difetti spariscono e noi ci troviamo a guidare una vettura estremamente versatile: a seconda della modalità di guida selezionata (Normal, Sport, Race e Drift Mode), infatti, la Focus RS può comportarsi come una tranquilla auto da famiglia o come una sportiva da competizione, oppure ancora come un mezzo con il quale esibirsi in “traversi” da antologia, anche se ovviamente solo in pista! Il divertimento, insomma, è assicurato, mentre i prezzi partono da 39.500 Euro.

Emiliano Caretti

Lascia un commento